Aiello. Un indennizzo per danni da lupi


AIELLO CALABRO – Ci sono i lupi nel territorio comunale? Parrebbe di sì. Della vicenda ne avevamo parlato già nel giugno 2008 (vedi post), quando degli allevatori, in zone di montagna, ritrovarono sbranati alcuni vitelli. Allora qualcuno giurò di averli visti. Ma se si trattò realmente di lupi o semplicemente di cani randagi, non è dato sapere.
Ora, una situazione simile viene denunciata nuovamente dagli allevatori del luogo. È di pochi giorni fa, una delibera di Giunta comunale in cui vengono confermate le segnalazioni «di lupi nelle zone immediatamente adiacenti al perimetro urbano oltre che nelle zone agricole». Nel documento si legge anche che: «numerosi allevatori hanno fatto conoscere che i lupi attaccano il loro bestiame condotto al pascolo (ovini e caprini in particolar modo), uccidendo alcuni capi con grave danno per la loro economia e con notevole rischio per l’incolumità dei pastori».
La richiesta che il comune gira alle istituzioni statali e regionali è quella di sollecitare «l’adozione di un provvedimento legislativo che preveda un equo indennizzo per coloro i quali subiscono danni ai  loro animali da lupi o da cani inselvatichiti».
Consulta la Delibera QUI

Commenti

  1. Dopo aver letto la delibera del 19.settembre u.s.entro nel merito del comunicato soffermandomi sulle ultime righe dello stesso e più precisamente "sull'equo indennizzo" etc. etc.Innanzitutto,bisogna fare una netta e precisa distinzione su cosa sono i lupi(animali protetti) e i cani cosiddetti selvatici.Sarebbe opportuno che si pronunciassero i Comandi Forestali(semprechè informati) titolati a parlarne e non ultimo l'Assessore all'ambiente perchè,se non fosse molto chiaro,stiamo parlando di territorio ed ambiente.Comunque,se si tratta,come presumo,di cani selvatici,questi si pericolosissimi in quanto attacano l'uomo(a differenza del lupo)devono,perchè previsto dalla legge,essere individuati ed abbattuti.Per quanto,invece,riguarda il lupo bisognerebbe spiegare(fermo restando le dovute precauzioni) che è animale diffidente;timoroso dell'uomo; e che solo in determinate occasioni si avvicina ad una casa anche se in campagna.Inoltre,è bene sapere,che in zone dove la presenza dell'uomo è numerosa e visibile l'animale(lupo)si allontana.Comunque,facciamo parlare chi di competenza ma principalmente con cognizione di causa.Gridare al lupo solo per "equo compenso" e magari ottenerlo non rende alcuna ragione all'animale.

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.