Branchi di lupi in montagna?

AIELLO CALABRO – Al lupo al lupo! Questa volta l’allarme è reale. Almeno per un allevatore che giovedì scorso ha ritrovato sbranato uno dei suoi vitelli. L’episodio è avvenuto in una zona di montagna, poco più in basso del Vivaio Tardo. C’è chi è convinto che ad uccidere il bovino sarebbero stati i lupi. E c’è chi giura pure di averli visti. A quanto ne sappiamo, però, il veterinario dell'Azienda sanitaria che ha certificato il decesso ed eseguito i dovuti controlli, non ne è del tutto persuaso. C’è da dire, comunque, che alcune settimane fa un altro allevatore della zona denunciò la morte di una decina di capre e già in precedenza altri ancora avevano lamentato questo tipo di problemi.
Una situazione delicata che vede da un lato le esigenze di agricoltori ed allevatori di vedersi tutelati contro i danni provocati da branchi di lupi e/o cani randagi; e dall’altra la giusta protezione di animali selvatici a rischio estinzione, come il lupo appenninico, importanti per l’equilibrio dell’ecosistema.

Commenti