Richiedenti asilo. Sarà l'associazione multietnica "La Kasbah" di Cosenza a gestire il progetto Sprar di Aiello



AIELLO CALABRO – Sarà l’assocazione culturale multietnica "La Kasbah" di Cosenza a gestire lo Sprar di Aiello Calabro. L’esito della gara per l'individuazione del gestore del programma territoriale di accoglienza per richiedenti asilo è stato reso noto qualche giorno fa dalla Centrale Unica di Committenza che ha valutato le offerte (tecniche ed economiche) delle due associazioni partecipanti al bando, ovvero La Kasbah che ha totalizzato complessivamente 85 punti, e la Cooperativa sociale onlus "Calabriassistenza", sempre di Cosenza, che ha totalizzato 65 punti.

Concluso l'iter complesso dell'aggiudicazione della gara bandita ad inizio di quest'anno, ora si attende la fase operativa. La somma complessiva a disposizione del progetto di accoglienza di Governo e Anci, per il triennio 2018-2020, è di 619.810 mila euro. L'associazione aggiudicataria, che dal 2004 si occupa di servizi per l'accoglienza, l'integrazione e la tutela dei migranti, dovrà gestire 14 richiedenti asilo, i quali troveranno alloggio in strutture abitative individuate in precedenza dal comune di Aiello. Oltre alla messa in atto di interventi materiali di base come appunto vitto e alloggio, sono previsti anche percorsi di inclusione sociale, funzionali alla riconquista dell’autonomia individuale; ed una serie di servizi minimi garantiti obbligatori come accoglienza materiale, insegnamento della lingua italiana e inserimento scolastico per i minori, formazione e riqualificazione professionale, orientamento e accompagnamento all'inserimento lavorativo, abitativo, sociale.

Commenti