Aiello, quel vecchio e brutto ex ospedaletto non c'è più


L'area con l'ex ospedaletto demolito (ph. Gisa Guidoccio)

AIELLO CALABRO - L'ex ospedaletto, conosciuto anche come ex poliambulatorio, non esiste più. Di quella struttura costruita a fine anni '60 restano solo le macerie che entro qualche settimana saranno portate vie e smaltite. L'ultimo muro è stato abbattuto il 10 gennaio scorso. Un avvenimento atteso da gran parte della comunità che considerava la struttura un corpo estraneo nel tessuto urbanistico dell'antico borgo medioevale. Peraltro, come abbiamo già evidenziato, l'ospedaletto - nelle disponibilità del comune sino al 1998, e poi ai sensi di una delibera regionale divenuto di proprietà dell'Asp, non è stato mai pienamente utilizzato e negli ultimi anni l'edificio presentava, come aveva scritto il comune per chiederne la demolizione nell'aprile 2016, “una condizione diffusa di degrado delle murature, della copertura e di tutta l'area circostante”.
I lavori di demolizione, iniziati poco prima della metà di dicembre scorso e terminati il 10 gennaio, sono stati eseguiti dalla Co.Ge.M di Dipignano consorziata con la ditta "Ciro Menotti" di Ravenna che si era aggiudicata la gara d'appalto indetta mesi fa dall'azienda sanitaria di Cosenza, per un importo di 147 mila euro.
Oltre alla rimozione dei detriti, che si spera avvenga presto, un po' tutti aspettano di conoscere, ora, a cosa sarà destinata l'area.
RASSEGNA STAMPA


Commenti

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.