Concluso il Festival della dieta mediterranea. I ringraziamenti degli organizzatori e le foto della due giorni




AIELLO CALABRO – Concluso il Festival della Dieta mediterranea organizzato dall’Associazione Biologi Nutrizionisti Calabresi in collaborazione con il Comune, che ha registrato, come nelle due precedenti edizioni, la partecipazione dell’assessore Roccisano della regione Calabria, di rappresentanti dell’Università Magna Grecia di Catanzaro e dell’Università della Calabria che insieme ai tanti professionisti del settore si sono confrontati sulle proprietà della dieta mediterranea e sull’influenza di quest’ultima sulla salute umana in termini di prevenzione di numerose patologie. Presenti, inoltre, l’Enpab, ente di Previdenza e Assistenza Biologi, e associazioni come Slow Food e Coldiretti.
La sostenibilità ambientale della dieta mediterranea, le proprietà di alcuni alimenti caratteristici del territorio calabrese quali il peperoncino, l’olio extravergine d’oliva, i grani antichi e la cipolla Igp di Tropea, sono stati gli argomenti della due giorni trattati nel corso degli incontri scientifico-culturali, aperti dagli interventi del sindaco Iacucci, del consigliere Lepore e dell’assessore regionale Roccisano, e introdotti e coordinati dai biologi Saverio Bruni e Daniela Maione.
Diverse le aziende che hanno esposto le proprie produzioni enogastronomiche nel centro storico aiellese, animato da spettacoli di “cooking show”, di pizza acrobatica, da laboratori sensoriali, aree degustazioni vini, aree food, esposizioni sulle arti contadine, reading letterari sull’Odissea, sketch ironici sulla nutrizione a cura della compagnia teatrale aiellese, mostre di pitture e di fotografia.

Commenti

  1. Abbiamo mangiato, abbiamo bevuto...e siamo rimasti soddisfatti ! Il prossimo anno si replica ?

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.