#CineCunti, residenza artistica cinematografica per raccontare il territorio, le sue bellezze, e le storie delle persone che ancora lo abitano. Un progetto di La Guarimba e CletoFestival


CLETO (Cs) – “CineCunti”, una residenza artistica cinematografica per raccontare la Calabria. Così si chiama il progetto de “La Guarimba”, il festival internazionale del cortometraggio che da quattro anni si svolge nella cittadina di Amantea, e di “Cleto Festival” progetto culturale indipendente ormai giunto alla sesta edizione che punta alla promozione e allo sviluppo del piccolo borgo medioevale.
La presentazione ufficiale sarà ospitata domenica prossima, 6 novembre, a partire dalle 17, nella sede del laboratorio socio-culturale La Piazza di Cleto, a cui seguiranno proiezioni e aperitivo.
A partire dalla prossima primavera, tre registi, vincitori della sezione documentari dei partners internazionali del progetto, che sono Doclisboa (Portogallo), FeKK (Slovenia) e Tel Aviv International Student Film Festival (Israele), saranno ospiti per dieci giorni a Cleto. Nel piccolo e grazioso paesino lavoreranno a tre documentari nei quali verrà raccontato il territorio, le sue bellezze, e le storie delle persone che ancora lo abitano.

Il progetto culturale, che nasce dalla collaborazione delle due associazioni di Amantea e Cleto, e che unisce in pratica gli obbiettivi di entrambe che sono quelli di creare un impatto culturale attraverso il cinema e la scoperta dei nostri borghi, si basa su una nuova idea di promozione. “Una iniziativa autofinanziata – riferiscono - con la piena consapevolezza delle ricchezze presenti, mettendo in gioco le capacità organizzative di ragazzi volenterosi che tramite le loro esperienze hanno capito cosa è davvero importante per questi territori”.

Commenti