Aiello Calabro solidale con le popolazioni terremotate del Centro italia



AIELLO CALABRO – Obiettivo raggiunto per gli organizzatori dell'iniziativa benefica a favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto u.s.. La Proloco, tra le prime associazioni in Calabria che ha aderito ad “Un'Amatriciana per Amatrice” promossa dall'Unpli nazionale, nel corso dell'appuntamento solidale svoltosi a piazza S. Maria l'ultimo giorno di agosto, ha raccolto oltre mille euro, somma che sarà devoluta interamente tramite l'Unpli ai terremotati.
Durante la serata, animata dal Duo Franco Lorelli & Rosalinda Bruno, sono stati consumati centinaia di piatti di pasta all'amatriciana, simbolo della cittadina in provincia di Rieti. Soddisfatto Marco Cino, presidente del sodalizio, perché la comunità ha risposto superando le aspettative. Non solo per quanto riguarda la raccolta fondi, che comunque continuerà ancora per qualche giorno, ma anche per la collaborazione offerta dalla cittadinanza, sia in termini di donazioni delle materie prime, che di mano d'opera. Non è mancato, al termine, il volo in cielo di alcune decine di lanterne cinesi e di un pallone aerostatico di S. Geniale, per ricordare chi per il terremoto ha perso la vita.
Aiello non poteva non rispondere all'appello. Perchè la storia della cittadina è marcata in modo indelebile dai vari sismi che l'hanno distrutta in passato. In particolare, il ricordo del terremoto dell'otto settembre 1905, che cagionò 23 morti e che distrusse buona parte del paese, è sempre presente nella comunità. Allora, anche Aiello ricevette l'aiuto di tanti: dai VV.FF. di Roma che misero in sicurezza case e palazzi danneggiati, al Comitato di soccorso milanese che in località Patricello realizzò a favore degli sfollati un intero quartiere di case baraccate - il Rione Milanese appunto - utilizzando tecniche antisismiche, che venne inaugurato nell'ottobre 1907.

Commenti