Belmonte Calabro. WWF e Pro Loco insieme per riproporre l’istituzione del Parco Fluviale del Veri

BELMONTE CALABRO - I Responsabili del WWF, Francesco Saverio Falsetti, e dell’Associazione Turistica Pro Loco di Belmonte Calabro, Giovanna Ruggiero, sollecitano l'Amministrazione comunale di Belmonte Calabro a riprendere il Progetto per la realizzazione di un Parco Fluviale del Fiume Veri. L'asta fluviale lunga circa 10 chilometri congiunge di fatto due S.I.C. (Siti di Interesse Comunitario), quello degli Scogli di Isca e quello di Monte Cocuzzo creando tra di essi uno straordinario corridoio biologico. Lungo tale percorso sono dislocati ben 6 mulini ad acqua. Già negli anni '80 il professore Francesco Pellegrino, dai banchi della minoranza, invitava l'Amministrazione dell'epoca guidata dal Sindaco Matteo Osso a pensare ad una "Via del Pane" lungo i Mulini del Veri.
Nel 1996 il WWF, con sede proprio a Belmonte Calabro, partecipò ad un seminario a Napoli su una campagna "LIBERAFIUMU" in cui si chiedeva di segnalare tratti di fiumi particolarmente inquinati o comunque degradati per proporne la bonifica o comunque un utilizzo mirato alla valorizzazione degli stessi. Ma tutte le compagini che si sono succedute lo hanno sempre e solo usato come argomento nei comizi e nei programmi elettorali per poi dimenticarsene, puntualmente, all'indomani degli spogli elettorali stessi.
I rappresentanti del CEAM WWF "Scogli di Isca", Franco Falsetti, Sergio Ruggiero e Rosario Madafferi, proposero invece la conservazione dell'intera asta fluviale del Fiume Veri, un fiume che non va mai in secca. Infatti le sue acque sono vitali per chi in questo magnifico areale produce ortaggi di qualità irrigati con piccoli solchi derivati dal Fiume, pratica antica dei nostri contadini. Il progetto venne, infatti, ritenuto valido dalla commissione nazionale ed inserito in una pubblicazione sulla campagna LiberaFiumi dal WWF Italia.
Da quel lontano 1996 il Veri di acqua al mare ne ha portata davvero tanta, ma le risposte avute sono state davvero poche e, soprattutto, parziali. Sia il WWF che la Pro Loco ritengono che non sia più rinviabile una serena discussione sul progetto di costituzione del Parco Fluviale.
In un primo incontro interlocutorio con alcuni rappresentanti dell'Amministrazione comunale, alla presenza del Sindaco, si è raccolta la disponibilità a dare la giusta attenzione alla proposta. Il progetto in questione potrebbe rappresentare una risposta alla lunga attesa e creare sinergie che porterebbero alla tutela del territorio e ad una riqualificazione mirata del sito interessato con conseguente miglioramento della qualità della vita dei cittadini.
Il territorio belmontese è già straordinario di suo, basterebbe dare una giusta lettura dello stesso interpretandolo nella giusta direzione e, soprattutto, rispettandolo e valorizzandolo. Il progetto del Parco porterebbe a considerare con particolare attenzione e consapevolezza ciò che davvero serve alla comunità belmontese, favorendo il recupero di ciò che già esiste anche attraverso il riuso di materiali e immobili, tenendo nella giusta considerazione il diritto di proprietà dei privati cittadini.
È giunto il momento di dimostrare l’amore che gli Amministratori, le Associazioni, i Movimenti Politici e i Privati Cittadini nutrono per il territorio comunale. Questo significa fare gioco di squadra, viste anche le opportunità messe in gioco dai PISL, allo scopo di portare avanti un progetto omogeneo che nasca dall’interesse del bene comune, prioritario rispetto a quello privato. Si tratta di tutelare e rispettare l’ambiente in cui viviamo nel rispetto della storia e delle tradizioni che rappresentano le nostre radici per consegnarlo integro ai nostri figli.
Premesso ciò, WWF e Pro-Loco chiedono al Sindaco Bruno di portare l’argomento istituzione "Parco Fluviale del Fiume Veri" al più presto in discussione nel Consiglio Comunale, magari in un Consiglio Aperto, portandolo come unico punto all’ordine del giorno.
Belmonte Calabro, 14 agosto 2016
Firmato:
Francesco Saverio Falsetti (Resp.le C.E.A.M. WWF "Scogli di Isca" - Calabria CITRA)

Giovanna Ruggiero (Presidente Associazione Turistica Pro Loco di Belmonte Calabro)

Commenti