Ambiente. Parte lunedì 13 giugno la raccolta differenziata "porta a porta"

AIELLO CALABRO – La raccolta differenziata porta a porta partirà domani, lunedì 13 giugno. Riguarderà il centro storico, via Campo, Rione Patricello, Macchia, Alzinetta, Acquafredda e Coschi. In pratica, sarà attivo nelle località attraversate dalla strada provinciale. Non saranno interessate, invece, almeno in questa prima fase, altre frazioni come Cannavali. Stragolera, Persico, Calendola, Campagna, Tardo, Santa Caterina, Giani, ecc.
Il servizio è stato affidato alla Presila Cosentina di Rogliano, con una ordinanza sindacale (la 27/2016 del 9 giugno scorso), che rinnova l'incarico in via sperimentale, sino al 31 dicembre 2016, e che segue all'ordinanza del 2 aprile 2015, rimasta senza esito. Alla Presila cosentina è demandato il compito di coordinare il servizio - cinque giorni a settimana, da lunedì a venerdì - che sarà espletato dal personale dell'ente e con mezzi comunali. Il calendario dei conferimenti (si deve depositare mastello o sacchetto davanti alla propria abitazione entro le 8 di mattina), è così stabilito: l'organico lunedì e venerdì, il multimateriale martedì, l'indifferenziato mercoledì, e carta e cartone giovedì. Mentre, per i rifiuti ingombranti, è previsto un solo ritiro il 15 del mese, previa prenotazione telefonica.
“E' una iniziativa importante – scrive il sindaco nella lettera di presentazione rivolta ai cittadini – perché rientra negli sforzi che l'Amministrazione e la Presila Cosentina Spa, nuovo gestore del servizio, stanno compiendo in ottemperanza alle normative vigenti ed a vantaggio della qualità dell'ambiente e della vita di ogni cittadino”. Nella stessa lettera, che si può leggere online, sono contenute le indicazioni sul come separare correttamente i rifiuti.
Dopo una lunga gestazione, dunque, parte finalmente il porta a porta, sebbene parziale, perché non copre l'intero territorio comunale. Una buona pratica, nel rispetto dell'ambiente, ma che farà pure risparmiare alle casse comunali risorse altrimenti destinate alle spese per i conferimenti in discarica.
RASSEGNA STAMPA

Commenti