Difendiamo la salute. No al depotenziamento del laboratorio di analisi di Amantea. Il 12 ottobre nuovo appuntamento per concordare le prossime iniziative pubbliche

Riceviamo e postiamo.
DIFENDIAMO LA SALUTE - RETE COMPRENSORIO AMANTEA 
NO al depotenziamento del Laboratorio di analisi


Cari cittadini e cari referenti di realtà associative,
è in corso un'azione di depotenziamento del Laboratorio di analisi del Poliambulatorio del Comprensorio di Amantea che appare solo l'inizio di un generale, ulteriore, impoverimento dei servizi socio-sanitari-assistenziali nel nostro territorio.
Come reazione a questo stato di cose si sta costituendo una Rete spontanea di cittadini, associazioni, partiti, con l'obiettivo esclusivo di tutelare il diritto alla salute.
Ci siamo dati appuntamento lunedì 12 ottobre alle ore 17.30 nei locali in uso alla Cgil di Amantea (terzo piano, Centro Commerciale GEFA) per concordare le prossime iniziative pubbliche.
Vi chiediamo di partecipare, perché - per difendere il diritto alla salute di tutti i cittadini -.è necessaria una forte mobilitazione della nostra società civile.
In allegato il documento della mozione rivendicativa per il Comprensorio, già firmata da diverse associazioni. 

La Mozione rivendicativa
Esprimiamo forte preoccupazione per il depotenziamento del Laboratorio di Analisi del Poliambulatorio di Amantea -decretato dal Commissario ad Acta Massimo Scura con DCA n. 84 del 21 luglio 2015- e per il generale impoverimento dell’attività specialistica del Distretto Sanitario che serve più di 30.000 utenti, che raddoppiano nel periodo estivo.
Riteniamo che sia un diritto di tutti avere un sistema di servizi socio-sanitari pubblici che siano il più vicino possibile al cittadino, e di conseguenza crediamo che nessun piano di rientro e/o di razionalizzazione debba tradursi in un depotenziamento dei servizi pubblici.
Per tali ragioni
CHIEDIAMO
- LA SOSPENSIONE del provvedimento decretato con il DCA n. 84 del 21 luglio 2015 relativo alla riorganizzazione della rete dei laboratori di analisi a livello regionale;
- IL POTENZIAMENTO dei servizi nell’ambito territoriale socio-sanitario di Amantea, legati alla continuità assistenziale ed alle cure domiciliari rivolte ai cittadini –Utenti in condizioni di fragilità: minori disabili, anziani non autosufficienti, malati gravi.
- LA RAZIONALE ORGANIZZAZIONE della medicina specialistica nel poliambulatorio di Amantea in funzione della specifica domanda generata dall’utenza, alla quale il Distretto Sanitario è tenuto a dare adeguata risposta nel rispetto dei tempi di attesa ed in condizioni di appropriatezza, sicurezza e qualità delle prestazioni , percome previsto dalla normativa nazionale relativa ai L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza) ,ovvero l’insieme delle prestazioni e dei servizi socio-sanitari che lo Stato dovrebbe garantire in modo uniforme sul territorio nazionale a tutti cittadini.
- UNA MAGGIORE TRASPARENZA organizzativa e di programmazione dei servizi sanitari dell’ASP, predisponendo quanto necessario per l’approvazione dell’Atto Aziendale, strumento essenziale di riferimento per la corretta programmazione delle Attività socio-sanitarie distrettuali a livello territoriale;
- LA RIDEFINIZIONE AGGIORNATA della Carta dei Servizi, formulata in modo coerente con la reale articolazione delle prestazioni garantite dall’Azienda, adeguatamente divulgata in chiave moderna e interattiva con l’Utenza;
- UN SISTEMA DI PRENOTAZIONE informatizzato, moderno e funzionale, con terminali di accesso diffusi sul territorio attraverso i quali i cittadini e gli operatori sanitari abilitati, possono effettuare, riducendo i tempi di attesa e le squallide code agli sportelli CUP, le prenotazioni delle prestazioni richieste.

CHIEDIAMO DI PROGRAMMARE, ATTIVANDONE CELERMENTE LE NECESSARIE PROCEDURE
1. Il completamento della struttura del Distretto Sanitario e il potenziamento dei servizi socio-sanitari e socio assistenziali;
2. l’assegnazione al Comprensorio di Amantea - in considerazione delle condizioni geografiche di non dispersione territoriale che ben si prestano all’aggregazione dei servizi, facilitandone l’accesso ai cittadini - di una Casa della salute, per come prescritto dal Ministero della Salute ma sempre disattesa nonostante le ripetute richieste della Lega SPI-CGIL, al fine di potenziare il sistema di cure primarie e favorire, attraverso la contiguità spaziale dei servizi e degli operatori, la unitarietà e l’integrazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociosanitarie, che rappresentano principi fondamentali, affermati dalla legge n. 229/1999 e dalla legge n. 328/2000.
Amantea, 7 ottobre 2015 
Il Direttivo di DIFENDIAMO LA SALUTE

Commenti

  1. La riunione della Rete "Difendiamo la salute" è aggiornata a venerdì 16 ottobre alle ore 17.00 presso la sede della Cgil di Amantea sita in Via della Libertà (all'interno del centro commerciale GEFA).
    Vi preghiamo di essere presenti.
    Difendiamo la Salute
    Rete Comprensorio Amantea

    RispondiElimina
  2. “ PER IL DIRITTO ALLA SALUTE
    E A DIFESA DEL POLIAMBULATORIO”

    INCONTRO PUBBLICO -
    mercoledì 21 ottobre – ore 17.00
    Auditorium Scuole Medie Amantea
    Intervengono il Commissario ASP Cosenza Gianfranco FILIPPELLI e il Presidente della Giunta regionale Mario OLIVERIO
    CHIEDIAMO
    LA SOSPENSIONE del provvedimento decretato con DCA n. 84 del 21 Luglio 2015 relativo alla riorganizzazione delle rete dei laboratori di analisi a livello regionale;
    IL POTENZIAMENTO dei servizi nell’ambito territoriale socio-sanitario di Amantea, legati alla continuità assistenziale ed alle cure domiciliari rivolte ai cittadini utenti in condizioni di fragilità: minori disabili, anziani non autosufficienti, malati gravi;
    LA RAZIONALE ORGANIZZAZIONE della medicina specialistica nel Poliambulatorio di Amantea, in funzione della specifica domanda generata dall’utenza, per come previsto dalla normativa nazionale relativa ai L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza).
    CHIEDIAMO, inoltre, DI PROGRAMMARE, ATTIVANDONE CELERMENTE LE NECESSARIE PROCEDURE
    IL COMPLETAMENTO della struttura del Poliambulatorio, i cui lavori sono fermi da oltre vent’anni;
    L’ASSEGNAZIONE al Comprensorio di Amantea di una CASA DELLA SALUTE – in considerazione delle condizioni geografiche di non dispersione territoriale che ben si prestano all’aggregazione dei servizi, facilitandone l’accesso ai cittadini - per come prescritto dal Ministero della Salute.
    RETE COMPRENSORIO AMANTEA
    email: difendiamo.la.salute@gmail.com
    pagina facebook: Difendiamo la Salute – Rete Comprensorio Amantea

    RispondiElimina
  3. Il mio pensiero sulla questione poliambulatorio di Amantea - Sono naturalmente d'accordo per il potenziamento del poliambulatorio di Amantea. Sulla questione Casa della salute, però ho dei dubbi. Vorrei sapere da chi ne sa di più: se per esempio anche gli ambulatori dei medici di famiglia saranno trasferiti o meno in questa Casa della Salute. Leggendo, da profano, quanto scritto sul sito del ministero (qui http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_5.jsp) il dubbio mi viene... Se così fosse, non solo non sono affatto d'accordo che tutti i servizi sanitari vengano allocati ad Amantea, ma anzi, ritengo che in ogni paese debba esserci un efficace ed efficiente primo soccorso h24, come sto dicendo da anni - http://aiellocalabro.blogspot.it/2011/04/aiello-calabro-per-una-migliore.html - http://aiellocalabro.blogspot.it/2012/08/centri-sanitari-h24-una-proposta-simile.html - Salute&Saluti

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.