Aiello. Sedute di Consiglio comunale, convocazioni urgenti e adeguata pubblicizzazione

Ho letto, domenica mattina (31 maggio 2015, dal sito del comune (SEZIONE NEWS E NON ALBO PRETORIO) che venerdì 29 maggio c'è stato Consiglio, non nella sede solita che è il teatro comunale, ma presso l'attuale comune. Mi informo giornalmente sul sito ufficiale, ma mi sarà sfuggita la convocazione (ho consultato anche giovedì pomeriggio). Avrei potuto partecipare. Ho consultato lo Statuto che all'articolo 10 recita che: "Le sessioni ordinarie devono essere convocate almeno cinque giorni prima del giorno stabilito; quelle straordinarie almeno tre. In caso d'eccezionale urgenza, la convocazione può avvenire con un anticipo di almeno 24 ore". L'argomento all'ordine del giorno era così urgente da giustificare una convocazione così tempestiva? E cosa ne pensa l'opposizione? E cosa i consiglieri giovani?
Grazie per le delucidazioni.
Cordiali saluti.
L'avviso nella sezione notizie, e non all'Albo Pretorio.

L'elenco degli atti all'Albo pretorio. Come si vede è assente la convocazione del consiglio comunale.
Articolo 10 dello Statuto del Comune di Aiello Calabro
Per leggere lo Statuto e altri atti del comune qui:
http://aiellocalabro.blogspot.it/p/documentazione-utile.html

Qui le delibere della seduta appena pubblicate (aggiornamento 1.06.2015 ore 16)
Ufficio ProponenteTipo DocumentoPeriodo PubblicazioneTitoloOggetto
Ufficio ProponenteTipo DocumentoPeriodo PubblicazioneTitoloOggetto
278Ufficio TecnicoDelibere di Consiglio ComunaleDal 01 Giugno 2015- Al 16 Giugno 2015Delibere di Consiglio Comunale N° 7 Del 01 Giugno 2015Delibera di Consiglio Comunale n. 28/2014 - Adozione di var.....
277Ufficio AmministrativoDelibere di Consiglio ComunaleDal 01 Giugno 2015- Al 16 Giugno 2015Delibere di Consiglio Comunale N° 6 Del 01 Giugno 2015Approvazione verbale seduta precedente.....

Commenti

  1. Ciao Bruno, come sempre mi fa piacere la tua attenzione rispetto a ciò che accade nella nostra comunità e mi scuso per non aver potuto rispondere prima.
    Credo sia superabile il riferimento all'opposizione in quanto già in sede del consiglio di insediamento, i consiglieri eletti nell'altra lista sono confluiti nell'unico gruppo ad oggi presente in Consiglio Comunale.
    Ad ogni modo, andando al cuore del tuo scritto, il motivo dell'urgenza si rinviene nella delibera n. 28 del 05/12/2014 che è stata integrata e rettificata. (Ero assente a quella seduta ma spero di riuscire a dare lo stesso i chiarimenti richiesti).
    La delibera di cui sopra riguardava l'adozione di una "variante" allo strumento urbanistico per laboratorio artigianale in area agricola.
    Nello specifico un nostro concittadino aveva presentato una richiesta per il cambio di destinazione d'uso di un locale per essere destinato all'attività di produzione di pane casereccio con vendita ambulante.
    A seguito di incontri con i competenti uffici regionali che hanno illustrato le ultime modifiche normative in atto sulla materia, si è capito che non era necessaria una "variazione" ma bensì una "deroga" allo strumento urbanistico, motivo per cui si è proceduto a integrare e rettificare la sopra citata delibera.
    L'iniziativa rappresenta motivo di sviluppo per l'intera economia del paese e merita plauso. Se la burocrazia può essere velocizzata, credo sia un nostro dovere farlo e spero sia da traino per altri cittadini che vogliono iniziare ad Aiello una piccola attività.
    Colgo l'occasione per ricordare la mia disponibilità e quella dell'intera amministrazione per studiare opportunità di sviluppo di nuove idee.

    Buona giornata

    Fenice Bossio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fenice, grazie per la risposta e per aver scritto il tuo commento sul blog dove gli interventi sono più visibili, al contrario di facebook (io faccio fatica poi a ritrovarli a distanza di tempo).
      Circa la tua spiegazione: naturalmente, il mio post non era indirizzato al merito del provvedimento, che conoscevo. Era ed è, invece, per evidenziare la inadeguata comunicazione alla cittadinanza della convocazione del consiglio. In altre parole: mettiamo che l'Amministrazione è un pullman. Non sto discutendo se il pullman sceglie di andare al mare o in montagna. Discuto il fatto che il pullman, prima di prendere la sua direzione ad un bivio, segnali con la freccia e per tempo - come prescrive il codice della strada - se vuole andare a destra o a sinistra. Molto semplice. Insomma, le convocazione si fanno nei tempi previsti dallo statuto. In quanto al fatto che spesso mi rivolgo all'opposizione, lo so bene come stanno le cose, che Aiello è un unicum a livello nazionale, un paese cioè, per quanto si possa dire ben amministrato, bello, ecc. ma senza alcuna opposizione, senza alcuna discussione nella comunità che si lascia vivere, senza partecipare alle scelte. Ma questo è un altro argomento. Saluti, Bruno Pino

      Elimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.