Immacolata 2014. La vigilia

La pregevole statuetta del barocco napoletano

La statua dell'Immacolata che si porta in processione
AIELLO CALABRO – Zampogne e “cullurielli”, suoni sapori e profumi che annunciano il Natale, caratterizzano la festa dedicata all'Immacolata Concezione. 
Come vuole la tradizione, e secondo il programma della Parrocchia aiellese, la vigilia di questa sera prevede alle 17 la celebrazione delle funzioni religiose nella chiesetta di S.S. Cosma e Damiano, e a seguire, la fiaccolata sino al duomo principale di S. Maria Maggiore.
Ci saranno, a scandire l'atmosfera, gli zampognari che accompagneranno la processione. Al termine, tutti in piazza Plebiscito, «per condividere – è l'invito del Sac. don Jean Paul Mavungu - un momento di fraternità», mangiando “cullurielli”, una particolare ciambella di pasta lievitata a base di farina e patate, fritta nell’olio d’oliva, e sorseggiando un buon bicchiere di vino locale, sempre in compagnia degli zampognari che suoneranno nenie natalizie in piazza e per le viuzze del vecchio borgo medioevale. 
Lunedì 8 dicembre, per la Solennità dell'Immacolata, ci saranno le consuete celebrazioni alle 9 e alle 11, e la processione con la statua della Madonna.

Commenti