Aiello. Al via il corso di clownterapia

AIELLO CALABRO – “Alla ricerca del personaggio clown sociale”. È il titolo del corso gratuito di formazione di base iniziato venerdì pomeriggio (venerdì 24 ottobre), presso il teatro comunale della cittadina. L'iniziativa fa capo alla Compagnia Teatrale Aiellese ed è supportata, nell’ambito delle MAP – Micro azioni partecipate 2014, dal Centro Servizi per il Volontariato di Cosenza.
Questo corso – ha spiegato Stelio “Fragolino” Marano, l'artista che cura gli incontri che si svolgeranno sino a fine dicembre p.v. - non ha la pretesa di qualificare i partecipanti come clown terapeuti, ma offre la possibilità di aprirsi ad un mondo e ad una modalità diversa per mettersi a servizio del prossimo con allegria attraverso il buon umore, sfruttando i propri limiti e difetti come punto di forza, con una sana dose di autoironia e leggerezza che contraddistingue il personaggio clown dall'uomo di tutti i giorni”.
Inoltre – aggiunge – si danno le basi per iniziare un percorso più approfondito dell'arte della clowneria e della terapia del sorriso”.

“Una buona occasione – secondo Gisa Guidoccio, presidente del sodalizio teatrale che ad Aiello è attivo da oltre vent'anni - per conoscere un "mondo nuovo" quale è la clownterapia e anche per provare a trovare un approccio "simpatico" in ambiti difficili come i reparti ospedalieri pediatrici, le carceri od anche nei casi di disabilitá tra le mura domestiche”.
Secondo appuntamento, oggi, sabato 25 ottobre.

Commenti