Ortensia. Per molti è solamente un nome di un fiore estivo...

Da Maria Cristina Mazzei riceviamo e pubblichiamo un ricordo della nonna, la signora Ortensia Solimena, venuta a mancare i primi di dicembre 2013.

***

Ortensia. Per molti è solamente un nome di un fiore estivo, maestoso, dai colori accesi. Dietro questo fiore, c’è una storia d’amore. L’ortensia è infatti è originaria della Cina e del Giappone e, una volta portata in Europa dal naturalista Philibert Commenson, venne battezzata Ortensia in onore alla donna di cui era innamorato, moglie di un suo amico.
Per me è molto di più. Questo era il nome di MIA nonna. Non solo mia, era la Nonna di tutti. Chi l'ha conosciuta, sa quanto era speciale. La sua grande forza, che le ha sempre consentito di andare avanti e affrontare le difficoltà, di non arrendersi mai. Il sorriso sulle labbra che la contraddistingueva. La bontà che manifestava nei confronti di tutti. La sua disponibilità.
Quanti momenti belli ho trascorso con lei, avevamo tante cose ancora da condividere insieme.
Io, la sua prima nipote, orgogliosa di esserlo, avevo un rapporto speciale con lei. Madrina di battesimo insieme alla Nonna Olga, madrina di cresima. Uno dei ricordi più belli è quello del giorno della mia laurea. Ricordo ancora la felicità nei suoi occhi e l’ansia per l’attesa (di ben 4 ore sotto il sole caldo del 26 luglio 2012) per quel fatidico momento. E ancora di più la gioia dei miei amici di conoscere la famosa Nonna Ortensia, con la quale chiacchieravano per ringraziarla per il pacco che arrivava (abbastanza spesso) dalla Calabria …
È difficile cercare di mettere da parte il dolore, il senso di vuoto, ma bisogna andare avanti, come tu avresti voluto, anche se è dura. Semplicemente mi limito a ringraziarti Nonna.
Grazie Nonna per tutto l’amore che mi hai dato, per le cose che mi hai insegnato, per esserci stata vicina nei momenti più belli della mia vita, per avermi asciugato le lacrime, per aver riso con me. Grazie grazie grazie di tutto! Non bastano le parole per ringraziarti. Voglio ricordarti così, nella tua semplicità e la tua grandezza d’animo, felice e contenta come l’ultima volta che ti ho vista. Continuami a stare vicino come hai sempre fatto, non abbandonarmi mai e sappi che la tua mancanza si sente troppo. Ti voglio bene.
Sempre tua, Kia

Commenti