Al di là della mala. Presentazione a Cosenza del libro di Messinetti e Dionesalvi. Un capitolo dedicato ai veleni dell'Oliva


Venerdì 7 febbraio, H 17,30 AL DI LÀ DELLA MALA

Presentazione corale, presso la Casa delle Culture, sala "Gullo", Cosenza Vecchia - I veleni industriali scaricati nella Valle del fiume Oliva, gli operai della Marlane di Praia ammalati di tumore, la diga dell’Alaco e i laghi della Sila nelle mani delle multinazionali, i progetti dell’Enel sul Pollino e Rossano, l’elettrodotto di Montalto, le inchieste sulle pale eoliche, le vaste aree contaminate tra Crotone e la piana di Sibari, la new town di Cavallerizzo, il business dei rifiuti, la rivolta di Donnici, il progetto di metropolitana tra Cosenza e Rende, il sangue e il sudore di migliaia di precari e migranti calabresi sfruttati tra i call center e i terreni agricoli. 
Di tutto questo, e molto altro, si parlerà venerdì 7 febbraio, alle ore 17,30, nella sala “Gullo” della Casa delle Culture di Cosenza, in occasione della presentazione del libro di Silvio Messinetti e Claudio Dionesalvi, edito da Coessenza: “Al di là della mala. Quando la ‘ndrangheta c’entra poco e niente”. Il volume raccoglie ed aggiorna le inchieste pubblicate negli ultimi quattro anni dai due mediattivisti sul quotidiano “il manifesto”. 
Esponenti di comitati e associazioni in difesa dei beni comuni prenderanno la parola per rispondere alle domande: “esistono nella nostra regione le terre dei fuochi?”; “quali sono i cognomi dei politici e i nomi delle multinazionali che gestiscono le risorse ambientali nella zona centrosettentrionale della Calabria?”; “è possibile quantificare i danni provocati anche quaggiù dall’ideologia neoliberista?”. 
I mezzi d’informazione, la cittadinanza tutta, sono invitati a partecipare.

Associazione Coessenza

Commenti