Madonna delle Grazie 2013. I preparativi per il Novenario che inizia il 23 giugno

AIELLO CALABRO - Il 22 giugno, com'è tradizione, la comunità si prepara all'inizio del Novenario del giorno dopo, che precede la festa dedicata alla Madonna delle Grazie (1 e 2 luglio), alla quale Aiello è devota. Erano presenti, oltre a tanti fedeli, il parroco di S. Maria Maggiore, padre Jean Paul Bamba, e don Leonardo Bernardo. 
La Redazione del Blog, a proposito di don Bernardo, ricorda che - 50 anni fa - il 14 luglio del 1963, proprio ad Aiello, suo paese natale, veniva ordinato sacerdote.
Nato il 28 marzo 1939, don Bernardo attualmente è Direttore Spirituale del Seminario Metropolitano Cosentino, e Canonico Penitenziere del Capitolo Metropolitano della Cattedrale di Cosenza.

Qui di seguito, foto del pomeriggio di sabato 22, programma delle iniziative religiose e civili, e preghiera antica in onore della Madonna. E ancora, per chi volesse riguardare le foto dell'edizione passata, le gallerie dei momenti salienti della ricorrenza solenne 2012.




Canto popolare a
Maria SS.ma delle Grazie.

Madonna mia da Grazia
chi mbrazza puarti grazie
ndo tia viegnu pe grazia
o Regina famme grazia.

Famme grazia o Maria
ca si Madre del mio Dio
E sì pure la
Madre
mia
fammi la grazia o Maria .

E un mi nde vaiu de ca
si la grazia nun mi la fai
e fammia Madonna mia
e fammia pe carità.

E mentre mi nde vaju
mme siantu caminare
e chista è la
Madonna
Chi me vene ad accumpagnare .

Mi nde vaju Madonna mia
e u daiu chi te dire
te dicu n’AVE MARIA
statte bona Madonna mia .

Alli piedi da Madonna
c’è nata na bella rosa
culli stilli nturnu nturnu
sia lodata a Madonna .

Chi gemma preziosa
chi n’ha datu Dio
ogne casa e ogne via
sempre chiame a te o Maria.

Gigliu senza macchia
rosa senza spina
Madonna mia da Grazia
a tie m’arraccumandu.

***

Canto alla Madonna
delle Grazie

O bella mia speranza
dolce amor mio Maria
Tu sei la vita mia
la pace mia sei Tu.
Quando Ti chiamo e penso a Te
A Te Maria mi sento
qual gaudio e qual contento
che mi rapisce il cor .(2 volte)

Se mai pensier molesto
viene a turbar la mente
si fugge all’or che sento
il nome tuo chiamar .(2 volte)

In questo mal del mondo
Tu sei l’amica stella
che poi la navicella
dell’alma mia salvò .(2 volte)

Sotto il Tuo bel manto
amata mia Signora vivere voglio ancora
spero morire un dì. (2 volte)

che se mi tocca in sorte
finir la vita mia
chiamando a Te Maria
mi tocca in cielo amor. (2 volte)

Stendi le Tue catene
che mi incatenano il cuor
che prigionier d’amore
fedele a Te sarò .(2 volte) 

***
Qui Le gallerie fotografiche dell'edizione 2012: 

Commenti