Aiello. La guardia medica resterà in paese

AIELLO CALABRO - La guardia medica resterà ad Aiello Calabro. Lo comunica, in una nota apparsa sul sito web ufficiale, l’Amministrazione comunale del paesino collinare. Un annuncio che certamente rasserena tutta la comunità che aveva temuto la soppressione del presidio medico. Una ipotesi di soppressione appresa una decina di giorni fa dalla stampa regionale che riportava il nuovo Piano di riorganizzazione e razionalizzazione della Rete delle Postazioni di Guardia Medica, elaborato dall’Asp di Cosenza, secondo le disposizioni del Decreto 94 pubblicato dalla Regione Calabria il 28 giugno 2012. Nelle anticipazioni, si annunciavano tagli delle postazioni da 123 a 102, e per il distretto del Tirreno, quella aiellese, sempre secondo il piano, sembrava destinata ad essere soppressa e accorpata in una unica sede a Cleto.
Ora, accolta con soddisfazione di tutta la cittadinanza, arriva la buona notizia. 
“Il piccolo paese del cosentino, con le sue numerose frazioni – è scritto nella nota comunale -, non sarà privato dell'importantissimo presidio socio-sanitario ubicato nei locali delle ex scuole elementari”.
"Per Aiello tutto ciò è molto importante - afferma il primo cittadino Iacucci - perché il servizio di guardia medica è forse la testimonianza più lampante di diritto alla salute per tutti i cittadini".
"Sarebbe stato un enorme disagio – ha aggiunto il sindaco - non considerare che un territorio cosi vasto come il nostro, dove le frazioni abitate si spalmano ad un lungo raggio, sarebbe stato fortemente (ed ingiustamente) penalizzato”.

Commenti