Aiello. Dopo il rinvio per vento, volano i palloni di S. Geniale


LA GALLERIA FOTOGRAFICA
AIELLO CALABRO - Dopo il rinvio per vento dello scorso 5 maggio in cui si celebrava la festa solenne di S. Geniale, patrono della cittadina, si è finalmente rinnovata la cerimonia del “volo” dei palloni aerostatici che da secoli si realizzano in omaggio al Martire.
Domenica mattina (19 maggio), sebbene non fosse “un tempo magnifico”, senza “cielo azzurro e gloria di sole”, ma anzi con una nebbia bassa e intensa, il gruppo di giovani che tengono in vita la tradizione, sono riusciti a far decollare cinque grandi “palloni di S. Geniale” che si sono alzati in cielo, sotto lo sguardo della statua del Patrono, presente in piazza, e della comunità che ha applaudito la buona riuscita delle performance. È stata una attesa lunga, iniziata con la messa celebrata da padre Jean Paul Bamba, parroco di S. Maria Maggiore, ma alla fine ne è valsa la pena.
L’appuntamento si rinnoverà il prossimo anno, la prima domenica del mese di maggio, sperando che si conservi la passione e l’interesse per questa tradizione tipicamente ajellese, e che soprattutto trovi nuova linfa nelle nuove generazioni.
Testo aggiunto il 23.05.2013

Commenti