L'Avis di Aiello e Serra per la cultura della donazione e della solidarietà

AIELLO CALABRO – L’Avis per la Solidarietà e la Donazione. Un progetto di promozione sociale della cultura della donazione e sensibilizzazione sociale sulla sicurezza del donatore, curato dalla sezione di Aiello e Serra dei volontari del sangue che avrà il suo clou, presso le scuole di Lago, sabato 15, e di Aiello, giovedì 20 dicembre, con insegnanti e bambini delle Medie.
Per quanto riguarda l’appuntamento che si terrà nelle Scuole Medie di Lago, a partire dalle ore 9, sono previsti gli interventi del Presidente dell’AVIS di Aiello Calabro, Leondina Vecchio, il Presidente dell’AVIS di Lago, Giuseppe Muto, il Direttore sanitario di Lago, Elio Filice, la dottoressa Daniela Ritacco, il Dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Mameli di Amantea, Caterina Policicchio e la Responsabile scolastica Manuela Suriano.
«Tramite gli studenti – riferisce Leondina Vecchio, presidente del sodalizio – intendiamo coinvolgere le famiglie; e sensibilizzare il mondo della scuola, le istituzioni e le associazioni che operano sul territorio, sui problemi legati alla donazione del sangue».
«Il nostro obiettivo – continua - è quello dell’autosufficienza locale, di reperire nuovi donatori volontari, anonimi e periodici. Inoltre, riteniamo un aspetto fondamentale che il donatore – aggiunge la presidente Avis - sia cosciente della necessaria attenzione alla salute con un corretto stile di vita».
L’iniziativa, che è supportata dal CSV (Centro Servizi per il Volontariato) di Cosenza, e che ha come partner l’Avis di Lago, si concluderà, sempre nel mese di dicembre, ad Aiello, con una tavola rotonda sulla tematica in questione.

Commenti