Ambiente e Salute. Il primo dicembre Manifestazione regionale a Praia a Mare. Lettera aperta al Governatore Scopelliti



Lettera aperta
Al Governatore della Calabria ON. Giuseppe Scopelliti
Al Presidente della Provincia di Cosenza On. Gerardo  Mario Oliverio
Ai Sindaci della Calabria

Onorevoli presidenti e sindaci della nostra Calabria. Forse siete troppo presi dai vostri innumerevoli impegni  per poter leggere queste poche righe che noi cittadini di uno sconosciuto Comitato da poco formatosi a Praia a Mare vi scriviamo. Ma ci proviamo lo stesso presi dalla nostra caparbietà calabrese a voler sollevare e cercare di risolvere i nostri problemi partendo dal basso. Purtroppo la nostra regione come ben sapete è attraversata da mille problemi che sembrano irrisolvibili. Ne poniamo alcuni che ci stanno davvero a cuore, quello dei rifiuti tossici disseminati un po’ ovunque e quello correlato a questi, delle malattie tumorali. Avrete letto senz’altro l’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore della sanità denominato “Sentieri” dove è provato scientificamente la relazione fra luoghi inquinati quali discariche e fabbriche e malattie tumorali. Ebbene noi vogliamo partire proprio da questi dati e porre le questioni territoriali legati a questi. Parliamo di siti inquinati accertati e sui quali vi sono processi in corso, o indagini da parte della magistratura che hanno accertato la presenza di materiali altamente tossici. Purtroppo all’interno della relazione “Sentieri” troviamo come siti da bonificare solo quelli della sibaritide e di Crotone, e avremmo certamente voluto una levata di scudi da parte vostra per gli altri siti mancanti. Cosa che non è avvenuto, presi forse da problematiche politiche riguardanti la vostra stessa casta .
Parliamo quindi della sibaritide dove ancora esistono terreni inquinati oltre a quelli in parte già bonificati , della Pertusola di Crotone e di interi quartieri della stessa città, parliamo dei terreni della Marlane completamente avvelenati e posti a confine fra due cittadine quali Tortora e Praia a Mare, del Fiume Noce dove scaricano liquami interi paesi e dove insiste un impianto di depurazione molto controverso, del Fiume Oliva e di tutti i paesi che questo attraversa, e poi ancora di Rossano e delle sue frazioni del Bucita e dell’Olivellosa, di Motta San Giovanni, di Ciminà, di Palizzi, di Cariati, di San Calogero a Vibo. E’ un elenco certamente non esaustivo, ben sapendo della presenza di altre centinaia di siti sfruttati come discariche , tutti terreni e fiumi con tonnellate e tonnellate di rifiuti tossici sotterrati dalla ‘ndrangheta spesso in combutta con politici, funzionari statali dai quali ricevono facili autorizzazioni o dai padroni stessi della fabbrica come nel caso della Marlane.
Attorno a questi luoghi l’incidenza tumorale è altissima. Per questo al problema di natura ambientale leghiamo quello della salute. Avrete senz’altro letto della presa di coraggio fatta qualche giorno fa dalla Regione Campania che ha istituito un registro dei tumori. In Calabria come ben sapete gli ospedali chiudono e quelli esistenti sono sottostimati. Occorrono più servizi sanitari, più legame con il territorio e con i suoi mali. Quello dei tumori è un argomento mai affrontato come si dovrebbe  e tutto il carico delle malattie è sulle famiglie. Chi viene colpito da un tumore vive il male in piena solitudine confortato sia economicamente che moralmente solo dalla propria famiglia.
E’ questo che vogliamo porre con forza nella MANIFESTAZIONE CHE ABBIAMO ORGANIZZATO per il 1° Dicembre a partire dalle ore 15 a Praia a Mare, alla quale abbiamo già ricevuto un ampio sostegno da comitati locali e territoriali.
Abbiamo scelto Praia a Mare perché racchiude simbolicamente tutto ciò che abbiamo sopra descritto. Un terreno pieno di rifiuti tossici, centinaia di operai ammalati da tumore per i coloranti usati nella fabbrica, un ospedale chiuso.
COSA CHIEDIAMO:
Chiediamo la bonifica di tutti terreni e fiumi inquinati con la creazione di una COMMISSIONE REGIONALE CHE IDENTIFICHI TUTTI I TERRENI ED I FIUMI  COMUNE PER COMUNE.
Un indagine epidemiologica di tutti gli abitanti che vivono in prossimità di siti inquinati.
L’istituzione  del registro dei tumori, provincia per provincia ed un registro dei tumori speciali per i bambini che ne vengono colpiti. 
Che l’Ospedale di Praia diventi un centro oncologico con macchinari, strumenti e ricerca sui territori della Calabria, così come venga potenziato il reparto oncologico di Paola.


COSA VOGLIAMO DA VOI:
Un impegno per queste tematiche con dei consigli comunali, provinciali, regionali aperti, dove siano ascoltati esperti del settore, ambientalisti, cittadini colpiti dalle malattie.
IL VOSTRO PATROCINIO E PARTECIPAZIONE ALLA MANIFESTAZIONE CHE SI TERRA’ A PRAIA A MARE IL 1° DICEMBRE 2012 ALLE ORE 15 CON CONCENTRAMENTO DAVANTI I CANCELLI DELLA MARLANE.


Per il Comitato per le bonifiche dei terreni,fiumi e mari della Calabria
Francesco Cirillo cell. 3401440590   / e mail cirillogrillo@libero.it
Luigi Marinaccio  /  Luigi Pacchiano 
GRUPPO PROMOTORE: SI COBAS / MOVIMENTO AMBIENTALISTA DEL TIRRENO
PRIME ADESIONI :
LE LAMPARE DEL BASSO IONIO – CARIATI / VERITA’ PER LE FERRITI –CASSANO ALLO JONIO / CIGIL CHE VOGLIAMO – COSENZA / COMITATO DE GRAZIA- AMANTEA / COORDINAMENTO SI- COBAS / PDCI / RETE DIFESA DEL TERRITORIO “FRANCO NISTICO’” /  MEDITERRANEAN MEDIA / I GIARDINI DI EVA / GRUPPO ECOSOCIALE MALATESTA- COSENZA / ANARCHICI CALABRESI / FORUM ASSOCIAZIONI VIBONESI / COLLETTIVO L’ALTRA LAMEZIA / ASSOCIAZIONE CATTIVO TEATRO – TORTORA / ASSOCIAZIONE POLITICO CULTURALE  UNITI RILANCIAMO PRAIA / AMICI DELLA  MONTAGNA DI BISIGNANO  / CASA DELLA LEGALITA’ LAMEZIA / ASSOCIAZIONE CULTURALE FAHRENHEIT LAMEZIA / COMITATO LAMETINO ACQUA PUBBLICA /  MOVIMENTO 5 STELLE PRAIA A MARE,AIETA,TORTORA,SAN NICOLA / MOVIMENTO POLITICO L’ALTERNATIVA –PRAIA A MARE /Coalition Against Nukes, USA /  Toledo Coalition for Safe Energy / ARCIPELAGO SAGAROTE- DIAMANTE   

Commenti

  1. Italiani deve assolutamente pensare di più su come mantenere l'ambiente pulito e promuovendo l'ecoturismo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.