Il WWF plaude alla realizzazione della Piazzetta “Amanteani nel Mondo” ad Amantea

Riceviamo e pubblichiamo
Solo qualche anno fa eravamo intervenuti per tutelare quel magnifico Ficus in Via Margherita ad Amantea, qualcuno aveva provato a farlo morire provocando dei fori nel fusto introducendo prodotti chimici per determinarne la morte – ma tanti cittadini dotati di senso civico avevano informato la nostra Associazione, abbiamo chiesto la consulenza di un Agronomo e l’intervento sollecito dell’Amministrazione Comunale. L’intervento immediato di Sindaco ed Amministratori c’è stato con conseguente intervento degli addetti ai lavori – si è provveduto a pulire, disinfettare e chiudere i fori provocati. Il Ficus è salvo!
Da dieci giorni Amantea ha la sua Piazza sul corso principale, finalmente una semplice macchia di verde, senza obelischi ingombranti ma con un solo unico “Monumento alla Natura” IL FICUS. Vorremmo ricordare a tutti che un albero come il nostro Ficus (tutti lo riteniamo un pò nostro) costituisce una grande ricchezza per la sua capacità di assorbire anidrite carbonica e produrre ossigeno, contribuisce ad abbassare la temperatura con la sua ombra, migliora il microclima ed è un elemento fondamentale di arredo urbano. Sotto un albero ci si può sedere, si può giocare, conversare, chiacchierare e…….. tante volte provare ad immaginarlo come un essere umano. Se ci pensiamo può rappresentare tanto, l’albero è sinonimo di vita, con le sue radici piantate nel terreno ed i rami che si protendono verso l’alto, verso la vita. E, forse l’amico Pino del Pizzo (Presidente Associazione Amanteani nel Mondo) che ha fortemente voluto che la piazza fosse intitolata a tutti quei cittadini che Amantea l’hanno dovuta lasciare per bisogno e che tanto hanno contribuito alla crescita economica di questa cittadina, oggi quei rami li vede e li vedono come braccia e mani che si allungano per abbracciare gli amici e gli affetti che qui hanno lasciato quei tanti giovani partiti malvolentieri, con pochi soldi in tasca e tanti sogni racchiusi in una valigia di cartone con uno spago incrociato, di cui le Americhe poi hanno fatto uomini di successo. Oggi con la piazza Amantea da un riconoscimento al loro contributo per la cittadina che oggi viviamo. Da sempre contrari a gestioni “disinvolte” del territorio, come attivisti della più grande Associazione di tutela della Natura al Mondo ci poniamo altri traguardi, il più immediato una seria tutela dello Scoglio di Coreca, senza brutture ma di recupero vero del territorio, intanto insieme a tutti Voi, ci godiamo la vista dello splendido Ficus di Via Margherita, oggi più che mai rigoglioso ed in salute.
Francesco Saverio Falsetti 
(Resp.le C.E.A.M. WWF Belmonte Calabro)

Commenti