Centri sanitari H24. Una proposta simile a quella avanzata dal Blog anche in Toscana

AIELLO - Vi ricordate la proposta del Blog di Aiello Calabro sulla migliore organizzazione sanitaria del paese? Ebbene, ci sono delle novità. Non ancora dal Ministero al quale abbiamo inoltrato l'idea di recente (lo scorso 25 luglio); né dal locale Distretto Sanitario  di Amantea dell'Asp 1 di Cosenza. Sia al ministero che al Distretto di Amantea abbiamo deciso di scrivere perché in Rete era girata la notizia del possibile inserimento in un prossimo Decreto legge, recante disposizioni urgenti in materia sanitaria, della reperibilità dei medici di famiglia 24 ore su 24 (7 giorni su 7), e dell'obbligo di aggregazione in forme organizzative per migliorare l'assistenza sul territorio (medici di famiglia, guardie mediche, pediatri ecc.). Appena ci risponderanno ve ne daremo conto.
Ora, la novità arriva dalla Toscana. "La Toscana, attiva e creativa nel campo sanitario - è scritto sul Blog La Salute del serpente, riportato dal sito L'Inkiesta -, si è data un disegno di riforma che sia più vicino ai cittadini tutti e sette i giorni della settimana, anche per radiografie, ecografie o analisi del sangue. Già, perché ci si ammala senza essere moribondi, anche di sabato o domenica o di notte o nelle festività, per l'appunto! Si chiameranno AFT, Associazioni Funzionali Territoriali', nelle quali si incroceranno medici di famiglia, infermieri, guardia medica, specialisti in un team coordinato dalle 8 alle 24".
"L'accordo - leggiamo ancora su L'Inkiesta - verrà concluso a settembre per poi essere collaudato nel giro di alcuni mesi. Il segretario della Fimmg regionale Vittorio Boscherini si aspetta un risparmio che vada nel verso della spending rewiew constatando che un ricovero costa in media oltre 3500 euro, un paziente curato dal medico di base costa in media 382 euro all’anno. I medici di base in Toscana sono in totale 2850".

Dunque, qualcosa si muove. Vedremo se la nostra proposta, come scrivevamo nell'aprile 2011, "ancora abbozzata, da meglio definire, certamente, forse difficile da attuare, ma di democrazia e civiltà, sulla quale sarebbe opportuno riflettere", farà strada. Anche se utopia, bisogna crederci.


Commenti

  1. 3.08.2012 - Aggiungiamo il testo di una convocazione presso l'ordine dei medici di Cosenza, del marzo 2012, segnalataci poco fa, il cui OdG è attinente con l'argomento trattato nel post.

    Fonte: http://www.fimmgcosenza.org/html/ordine29022012.html
    "Sabato 10 marzo presso presso la sede dell'ordine presenteremo il progetto nuclei di cure primarie, una attività innovativa per la nostra professione fortemente voluta da noi ed accolta con lungimiranza dal direttore generale dott. Scarpelli.
    Siamo riusciti a trovare un investimento di circa sei milioni di euro annuo per la costituzione dei nuclei di cure primarie.. Con la creazione di queste strutture partira una sperimentazione di tre anni, dove gestiremo le patologie croniche di rilevanza sociale in collaborazione con gli specialisti secondo percorsi appropriati e definit. In queste strutture garantiremo la presenza di un MMG dalle 8 alle venti per dare risposta ai codici bianchi. Pensiamo che sia una opportunità da non perdere per rinnovare la medicina generale ed essere finalmente protagonisti...
    ALLA PRESENTAZIONE SARA PRESENTE IL PRESIDENTE SCOPELLITI, ED IL SEGRETARIO NAZONALE GIACOMO MILILLO...
    VI INVITO TUTTI E VI CHIEDO DI ESSERE PRESENTI, GRAZIE
    SEDE ORDINE DEI MEDICI ORE 10.30
    Dott. Mario Santelli"

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.