Valle Oliva. Secondo gli ultimi dati Ispra di giugno, il cesio 137 è di 132 Bq/kg. La spiegazione riconducibile "a fenomeni naturali di accumulo di radionuclide"....

Da Il Corriere della Calabria primo numero di venerdì 17 giugno 2011, pagg. 51-53
Dalla relazione Ispra del 6 giugno scorso emerge, in pratica, una contaminazione da cesio 137 DIECI VOLTE SUPERIORE ALLA MEDIA REGIONALE. In località Petrone sono stati registrati 132 Bq/kg, un dato elevatissimo... Per l'Ispra la spiegazione è riconducibile "a fenomeni naturali di accumulo di radionuclide"....

Commenti