Referendum. Chiusura campagna ad Aiello, venerdì 10 giugno, con Water makes money

AIELLO CALABRO - Chiusura della campagna referendaria per il Sì con la proiezione di “Water Makes Money, come le multinazionali fanno profitti sull’acqua”.
L’appuntamento nella cittadina tirrenica, a sostegno delle ragioni del Sì, è previsto per venerdì 10 giugno nei locali della ex Pretura a partire dalle 17.30, ed è organizzato dai comitati   “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”, “Vota Sì per Fermare il Nucleare”, assieme al Comitato referendario comprensoriale che fa capo al “De Grazia” di Amantea,  in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Aiello Calabro.

Il documentario di Leslie Franke e Herdolor Lorenz (Germania 2010, 82 minuti, versione italiana a cura di Attac Italia) racconta «come le multinazionali gestiscono il servizio pubblico della distribuzione dell’acqua esclusivamente – è scritto sul sito che promuove il documentario - in base ai profitti che ne possono ricavare. Fa vedere come sono aumentati artificialmente i prezzi del metro cubo, mentre gli investimenti per la manutenzione della rete sono diminuiti, il tutto per aumentare i profitti».
In particolare, il film parla della Vèolia, multinazionale francese che oggi detiene il 43% di Sorical (la società per azioni che gestisce l’acqua in Calabria). Dagli autori della pellicola anche un augurio per un successo strepitoso del referendum: «Soltanto un ente locale sotto controllo dei cittadini – auspicano - può mettere a disposizione acqua potabile, esercitare la tutela della risorsa e dare la garanzia di un prezzo socialmente accettabile».
Prima della proiezione sono in scaletta brevi interventi per illustrare i 4 quesiti referendari. Interverranno: Maria Cristina Guido - giornalista; Francesco Saccomanno - per il comitato 2 SI per l’Acqua Bene Comune; Francesco Campolongo  - per il comitato Vota Sì per fermare il nucleare; e Francesco Iacucci, sindaco di Aiello Calabro.
«Un appuntamento di cui era doveroso dar contezza ai cittadini - è scritto in una nota degli organizzatori -, affinché lo spirito democratico di partecipazione a temi importanti quali quelli preposti nel suddetto appuntamento alle urne, non venga meno, anzi, si riempia di convinzione e consapevolezza proprio per accentuare lo spirito protagonista dell’elettore che, nei giorni prossimi di voto, potrà decidere e apportare cambiamento a fondamentali aspetti della società. L’essenza di questo strumento referendario dovrebbe accentuare la cognizione che cambiare si può e, proprio qualche giorno fa, la ricorrenza della festa della Repubblica italiana ne è dimostrazione: l’Italia è Repubblica grazie ad un Referendum. Pensiamoci».
AGGIORNAMENTO DEL 10 GIUGNO 2011 - AGGIUNTO FILE AUDIO INCONTRO
Referendum 12 e 13 giugno 2011
Le ragioni del Sì nell'incontro di venerdì 10 giugno ad Aiello Calabro
AUDIO

Commenti

  1. Referendiamo con SI-Si-SI-SI8 giugno 2011 16:54

    andrò a votare e voterò 4 si. Ce la possiamo fare a raggiungere il quorum... andiamo a votare tutti e facciamolo prima di mezzogiorno... vedi l'evento FB https://www.facebook.com/event.php?eid=229601823718906

    RispondiElimina
  2. certo che ascoltare il sindaco iacucci invitare i cittadini a votare per l'acqua pubblica, lui che l'acqua l'ha privatizzata, sarà una occasione imperdibile, da filmare e mettere su internet, e farla girare per tutto il mondo. ma però con i diritti d'autore che così quando verranno quelli di striscia la notizia, le iene ecc. lo compreranno a peso d'oro, sarà probabilmente il filmato più divertente dell'ultimo secolo, più di quello di scilipoti ahahahahahahahahaha

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.