Caso Marlane. Ancora un rinvio del processo

Riceviamo e pubblichiamo
COMUNICATO STAMPA
ANCORA UN RINVIO NEL PROCESSO MARLANE. PROSSIMA UDIENZA IL 7 ED IL 14 OTTOBRE. ANCORA UNO SCHIAFFO AI TANTI MORTI PER LAVORO. QUESTA L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE CHE L’EX OPERAIO DELLA TYSSEN ON ANTONIO BOCCUZZI PROPRIO NELLA GIORNATA DI IERI AVEVA PRESENTATO AL MINISTRO DI GRAZIA E GIUSTIZIA, SOLLECITATO DAI MOVIMENTI AMBIENTALISTI CALABRESI.

Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-12452
presentata da ANTONIO BOCCUZZI giovedì 23 giugno 2011, seduta n.491

BOCCUZZI, LARATTA, ESPOSITO, VILLECCO CALIPARI, CODURELLI, MIGLIOLI, MADIA, GNECCHI e SCHIRRU. - Al Ministro della giustizia. - Per sapere - premesso che:
lo scorso novembre il giudice dell'udienza preliminare del tribunale di Paola ha rinviato a giudizio i 13 imputati del «processo Mariane»; omicidio plurimo aggravato, questa l'accusa; la prima udienza del processo si sarebbe dovuta tenere il 19 aprile 2011; secondo l'accusa gli indagati avrebbero omesso il controllo della sicurezza nella ex fabbrica della Marzotto; alcuni di loro sono chiamati a rispondere anche di omicidio colposo: non avrebbero fornito ai lavoratori dispositivi di protezione e a vario titolo avrebbero omesso di vigilare sull'utilizzo degli stessi da parte dei dipendenti; gli indagati devono rispondere inoltre di disastro ambientale all'interno e all'esterno dell'azienda; numerosi nel corso della vicenda giudiziaria sono stati i rinvii causati dall'assenza dei difensori degli imputati, impedimenti di avvocati-parlamentari che hanno traslato nel tempo le udienze; nel corso dell'udienza preliminare, il pubblico ministero, Antonella Lauri, ha sostenuto che le patologie che hanno provocato i decessi sono da collegare al mancato rispetto delle norme di sicurezza nell'ex stabilimento di Praia a Mare; sono in 107, tra operai ammalati e familiari di operai deceduti a causa delle esalazioni tossiche respirate in fabbrica, costituitisi parte civile in questo processo; diversi rinvii, da ultimo l'udienza prevista per il 19 aprile di quest'anno, rinviata al 24 giugno; rinvio dovuto ad un difetto nella notifica, ovvero la mancanza nel fascicolo della notifica, inviati a 5 avvocati della difesa di quattro pagine; questo nuovo differimento giunge del tutto inatteso, anche alla luce di un'eventuale scadenza dei termini di prescrizione per i vari reati contestati -:
se non intenda, fermi restando i diritti della difesa, adottare ogni iniziativa di competenza, anche normativa, per garantire la speditezza dei processi, in modo tale da evitare che reati della gravità di quelli descritti in premessa possano rimanere impuniti. (4-12452)
IERI 24 GIUGNO DALLE ORE 9 ANCORA UN SIT IN SOTTO IL TRIBUNALE DI PAOLA IN APPOGGIO AGLI OPERAI ED AI FAMILIARI DELLE VITTIME DELLA MARLANE. PRESENTI AL SIT IN
Si- Cobas coordinamento Calabria / Osservatorio Nazionale Amianto / Rete Difesa Territorio “Franco Nisticò”/ CSOA Rialzo Cosenza / Forum Ambientalista Calabria / Associazione Culturale Skatakatascia U*CS Francavilla / Movimento Ambientalista del Tirreno / ACSSA di Montalto Uffugo/ LSA Assalto Unical/, IL COMITATO BENI COMUNI DEL SAVUTO, L’ARCI DI PAOLA .
IL SIT IN NON SOLO PER DIMOSTRARE SOLIDARIETA’ E PER SOLLECITARE LA VERITA’ MA ANCHE PER IMPEDIRE CHE SI GIOCHI SULLA PELLE DELLE VITTIME CON RINVII E CON CAVILLI BUROCRATICI.
MA STIANO TRANQUILLI RESISTEREMO UN MINUTO IN PIU’ DEI PADRONI!

Commenti