Aiello Calabro. Approvati dal Consiglio comunale consuntivo 2010 e bilancio previsionale 2011. Dichiarato “denuclearizzato” il territorio comunale

AIELLO CALABRO – Approvati, nell’ultima seduta di Consiglio, il programma delle Opere Pubbliche, ed il Rendiconto 2010 che per gran parte, oltre il 70%, è assorbito dalle spese per personale e mutui.
Da registrare, nella discussione sulla destinazione dell’avanzo di amministrazione, di 27 mila euro, gli emendamenti di AdP, accolti ed acquisiti agli atti, circa l’utilizzo di quota parte per l’acquisto di attrezzature per la Guardia medica e l’istituzione di un  servizio  di  primo  soccorso  con  la  C.R.I.
In buona sostanza, stessi numeri del consuntivo, anche per il bilancio di previsione 2011 che - ha evidenziato il sindaco Iacucci - è sempre più difficile da far quadrare per i tagli del governo centrale, ma che ancora permette la fornitura di servizi, come il trasporto gratuito degli alunni.
Tra le comunicazioni, precedenti alle approvazioni dei documenti contabili, l’avvenuto appalto per 800 mila euro riguardante: l’acquisizione  e la ristrutturazione di alloggi nel centro storico; ed il completamento del belvedere del Pizzone.
Il primo cittadino, inoltre, rispondendo a interpellanze di AdP (eolico, bagni cimitero, bacheche funebri), si è pure soffermato sulla questione del defibrillatore sollevata dall’opposizione, che appena possibile, secondo le intenzioni dell’amministrazione, sarà utilizzato presso la struttura delle ex scuole elementari dove verrà ospitata la guardia medica, ed un servizio di pronto intervento con l’utilizzo, appunto, dell’apparecchiatura elettromedicale. Su tale argomento, si innesta pure, la proposta del Blog di Aiello Calabro diffusa sul web di “una migliore organizzazione sanitaria della cittadina”, 24 ore su 24, letta in Consiglio dal sindaco, il quale ha espresso l’intenzione di valutarla con gli organi competenti.
Simbolico, infine, ma segnale importante per le prossime consultazioni referendarie, l’O.d.G. approvato alla unanimità dall’Assise che ha dichiarato “Denuclearizzato” il territorio comunale.


LINK
 Consiglio Comunale - Aiello Calabro 2 maggio 2011 AUDIO


Emendamenti AdP


AGGIORNAMENTO DEL 4 MAGGIO 2011
Dalla newsletter del Comune di Aiello Calabro riceviamo e pubblichiamo.


Care Amiche e cari Amici iscritti alla newsletter del comune di Aiello Calabro,
riportiamo per voi il contenuto del comunicato riguardo il NO al nucleare dichiarato nell'ultimo consiglio comunale di Aiello Calabro:
Nell'ultima assise pubblica, ad Aiello Calabro, oltre all'approvazione del programma triennale delle opere pubbliche, del rendiconto dell'anno precedente e del bilancio di previsione del 2011, è stato dichiarato denuclearizzato il territorio comunale. E' indubbia l'accezione simbolica che si è voluta dare dagli amministratori aiellesi, guidati dal primo cittadino Iacucci, nel voler dire "no" al nucleare, aderendo ad una sorta di "manifesto" contro la costruzione di centrali sia a scopo bellico che energetico, contro l'ipotesi di ritorno all'energia atomica. Una coscienza, quindi, "no-nuke", che, secondo il sindaco "sarà tanto più efficace quanto più diffusa. Il referendum abrogativo dei prossimi 12 e 13 giugno, nonostante l'approvazione della moratoria di un anno - ha continuato Iacucci - non deve fermare quella coscienza collettiva su un argomento serio e lungimirante per il futuro nostro e dei nostri figli. Sarebbe ora di smetterla con questo bombardamento mediatico di futilità che allontana l'opinione pubblica da ciò che interessa davvero la società, altro che veline..". Dire no al nucleare, è anche un modo per aprire gli orizzonti a fonti di energie rinnovabili e pulite "ed io personalmente - evidenzia il primo cittadino - più che l'eolico, ritengo che la solare sia una soluzione tra le migliori, sulla quale si è aperto un tavolo di lavoro".

Commenti