Aiello Calabro. Per una migliore organizzazione sanitaria della cittadina

Pubblichiamo, con maggiore evidenza, il commento della Redazione contenuto nel post sul defibrillatore che potrete rileggere qui di seguito  http://aiellocalabro.blogspot.com/2011/04/aiello-calabro-defibrillatore-una.html?spref=fb.

Per una migliore organizzazione sanitaria della cittadina

L’idea consiste nel raggruppare tutti gli studi medici del paese presso le ex scuole elementari di via Nuova, nei cui locali, però, magari concessi a titolo gratuito, possa operare un servizio sanitario permanente e continuativo nell’arco delle 24 ore, con turni medici regolati dall’Asp locale (guardia medica notturna dalle 20 alle 8; e due turni diurni, mattino e pomeriggio, dei medici di base). Nello stesso presidio di primissimo soccorso, dove predisporre l’intervento con defibrillatore, dovrebbe funzionare, inoltre, un servizio infermieristico di supporto ai sanitari di turno; e nel contempo, un servizio di segreteria comune, come per gli studi medici associati, che funga da sportello per rilascio di eventuali certificati o ricette mediche con prescrizioni rituali.

Una proposta ancora abbozzata, da meglio definire, certamente, forse difficile da attuare, ma di democrazia e civiltà, sulla quale sarebbe opportuno riflettere.
Attendiamo i vostri commenti (alcune vostre considerazioni sono leggibili sul nostro profilo Facebook a questi indirizzi:
AGGIORNAMENTO
AUDIO CONSIGLIO COMUNALE DEL 2 MAGGIO 2011. 
DURANTE LA SEDUTA, AL MINUTO 12 E 35 SECONDI CIRCA (E SEGUENTI), VIENE LETTA DAL SINDACO LA PROPOSTA DI CUI AL PRESENTE POST.

Commenti