Aiello, il Consiglio comunale per l’acqua pubblica

AIELLO CALABRO – Il consiglio comunale, nella sua ultima seduta, si è espresso alla unanimità per la “costituzionalizzazione del diritto dell’acqua”. Una scelta che è stata accolta con soddisfazione dai sostenitori locali del Referendum per l’acqua pubblica che già nel giugno 2010 avevano chiesto (prot. dell’Ente n° 2263 dell’11.06.2010), allora senza nessuna risposta dalla locale amministrazione, che il comune adottasse provvedimenti atti a scongiurare che l’acqua pubblica diventasse una merce privata su cui speculare. Nello specifico era stato chiesto di apportare modifiche allo Statuto comunale tese a riconoscere il Servizio Idrico Integrato “un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, in quanto servizio pubblico essenziale per garantire l’accesso all’acqua per tutti e pari dignità umana a tutti i cittadini…”. Una importante decisione, questa adottata finalmente dal consiglio, che segue quella di tanti altri comuni, e dovrebbe esplicitarsi concretamente, come atto consequenziale, a favore della consultazione referendaria sul tema - una battaglia di civiltà per la quale si stanno attivando comitati di cittadini pro acqua pubblica – fissata dal governo per il prossimo 12 giugno.
L’Assise ha pure provveduto a discutere ed approvare, maggioranza ed opposizione concordemente, ordini del giorno riguardanti: la proclamazione ufficiale del consiglio comunale dei ragazzi, le cui elezioni si erano svolte a novembre scorso; l’adesione al distretto rurale del Savuto; l’adesione al cd patto dei sindaci (Convent of Mayor) finalizzato all’utilizzazione dei fondi europei destinati alle energie rinnovabili; e l’approvazione del regolamento dell’albo pretorio del Sito web istituzionale.
All’ultimo punto, in vista delle imminenti celebrazioni del 150esimo dell’Unità d’Italia, è stata deliberata l’intitolazione di un piccolo tratto di via Roma (da piazza del Popolo sino a piazza S. Maria), già via Centrale, all’unificazione nazionale. La cerimonia è prevista per il 16 di marzo e si svolgerà alla presenza delle scuole cittadine.
La riunione dei consiglieri era stata preceduta, come è prassi, dalle comunicazioni del primo cittadino che ha comunicato una serie di finanziamenti ottenuti, e le diverse azioni di governo in itinere o di prossimo inizio.
L'audio

Commenti