Istituto Comprensivo di Aiello Calabro. Un incontro con gli alunni per ricordare i 150 anni dell'Unità d'Italia


Foto L. Zagordo
Riceviamo e pubblichiamo
AIELLO CALABRO - E’ con grande entusiasmo che gli alunni dell’Istituto Comprensivo ricadente nei comuni di Aiello, Cleto e Serra hanno accolto il Comandante dei Carabinieri di Paola Tenente Luca Acquotti il quale, in occasione della celebrazione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, che coincide con la festa delle Forze Armate del 4 Novembre, ha tenuto una interessante conferenza effettuando un excursus storico degli avvenimenti più significativi che hanno condotto l’Italia ad essere una Nazione Unita, per lingua, tradizioni, usi e costumi. Il Comandante ha sottolineato il decisivo ruolo delle Forze Armate nella Prima Guerra Mondiale, nonché le peculiarità e lo straordinario quotidiano impegno che l’Arma dei Carabinieri svolge sul territorio e la necessità di una “fattiva collaborazione tra le Istituzioni, in particolare la scuola, per la crescita responsabile del cittadino”.
All’incontro, promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria e fortemente voluto dal dirigente scolastico Prof.ssa Caterina Policicchio, erano presenti anche il Sindaco di Aiello Calabro Franco Iacucci, l’assessore all’istruzione Lucia Baldini e il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Aiello Calabro Maresciallo De Luca.
Il dirigente scolastico ha introdotto i relatori rimarcando il valore della giornata del IV Novembre e l’importanza “del rispetto dei principi costituzionali e delle libertà individuali nonché i valori risorgimentali e lo spirito patriottico che animò i giovani di quel tempo a perseguire il fine dell’Unità del Paese”.
Il Sindaco Iacucci ha parlato “dell’’impegno dell’amministrazione comunale nella promozione di questa iniziativa volta a ricordare i sacrifici di coloro che sono caduti per la grandezza dell’Italia ribadendo l’impegno di tutti nel tenere lontane idee secessionistiche”.
Numerosi sono stati gli interventi e le domande poste dagli alunni di ogni ordine e grado che, opportunamente sensibilizzati dai docenti, si sono molto soffermati sul tema della difesa della libertà e della legalità individuando nel Carabiniere colui che “aiuta nelle difficoltà e protegge dai pericoli”. 

Commenti