15 agosto 1990. Venti anni fa, moriva il Sacerdote Aiellese don Rosario Brunetti


AIELLO CALABRO – Il 15 agosto di venti anni fa, era il 1990, moriva don Rosario Brunetti. Proprio nel giorno di Ferragosto, dedicato alla Madonna alla quale era tanto devoto, a Santa Maria Assunta, alla quale è intitolata la chiesa di Cleto-Savuto, dove il «puro di cuore» - come lo chiamava Monsignor Trabalzini - era parroco dal 1971.
Don Rosario, classe 1936, era un uomo umile, dedito ai più poveri e agli afflitti che, nonostante le difficoltà della sua salute, ha lasciato una fortissima testimonianza di fede e di umanità per le comunità di tutto il Comprensorio che ancora oggi lo ricordano per l'impegno di Fede, umano e civile, per l'esempio di rettitudine, amore e altruismo.
Una vita, la sua, votata a Cristo, da quando il 5 luglio del 1964, era stato ordinato sacerdote ad Aiello Calabro, suo paese natale.
«Don Rosario - riportiamo le parole di don Gabriele Bilotti pronunciate in occasione dell'Omelia funebre del 16 agosto del '90 - nella sua vita sacerdotale ha sempre avuto davanti tre punti di riferimento precisi (...): la Preghiera, l'Eucarestia, la Carità». Quella Carità che egli molto praticava tra i suoi parrocchiani.
Don Rosario, il prete povero con «la sua tunica svolazzante sotto la forza di passi concitati e le braccia aperte ad accompagnare schietti e gioiosi clamori di saluto rivolti a chiunque con lui s'imbatteva». Che amava e donava agli altri. Che non diceva mai di no.
Per questo anniversario sarà celebrata una S. Messa a Cleto nel pomeriggio del 15, alle 18.30.
Ad Aiello, invece, come ci ha informato la famiglia del sacerdote, ci sarà una commemorazione nel mese di settembre, alla quale dovrebbe partecipare anche il vescovo di Cosenza, Monsignor Salvatore Nunnari.

Commenti

  1. Che dire..... un grande prete! Io da bambino ho vissuto in un paese vicino e lui veniva a farci catechismo e altro ! Rivedendo la sua foto , mi sono passati davanti 40 anni della mia vita ,ma i momenti passati con lui li ricordo ancora con affetto. UOMO DI ALTISSIMI VALORI MORALI..... DOVE SONO I PRETI DI OGGI ? UNA PREGHIERA PER LA SUA ANIMA SICURAMENTE LO RENDERA' ANCORA FELICE E SORRIDENTE COME SOLEVA FARE. GRAZIE DEL RICORDO

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.