Gli anni di piombo visti dalla parte delle vittime. Un incontro dell'Udc aiellese con Lorenzo Conti, figlio del sindaco di Firenze il cui omicidio fu rivendicato dalle Br

Dal Movimento Udc di Aiello Calabro riceviamo e pubblichiamo


AIELLO CALABRO- “Gli anni di piombo, dalla parte delle vittime” è il titolo di una manifestazione culturale che il locale movimento giovanile dell’UDC terrà giorno 11 c.m. alle ore 17:30 presso la casa delle culture in Aiello Calabro. L’UDC locale, erede di un partito che fu di De Gasperi e Moro, ispirandosi ai suoi ideali e valori cristiani, ha voluto, a seguito della “promozione culturale” di Barbara Balzerani da parte dell’amministrazione locale, mettere in evidenza  anche il punto di vista, di chi è stato vittima del terrorismo brigatista in quel particolare e delicato periodo storico, al fine di fornire ai cittadini una visione storica completa e corretta. A tal proposito, oltre agli On.li Mario Tassone, Roberto Occhiuto, Michele Trematerra, al Sindaco di Fuscaldo dott. Davide Gravina, porterà la sua testimonianza il dott. Lorenzo Conti, figlio di Lando Conti (nella foto), allora sindaco di Firenze, il cui omicidio fu rivendicato dal carcere dalla Balzerani stessa.


Andrea Bruni
Commissario giovani UDC di Aiello Cal.

Commenti