Dopo il rosso, ecco il giallo dei piroscafi "Catania"...


Da quanto si può reperire nella Rete, esistono almeno un paio di piroscafi col nome Catania. O meglio, uno si chiama "Catania" ed è stato affondato nel 1917 da un sommergibile tedesco; un altro, invece, porta il nome di "Città di Catania" (nella foto 1), ma diversamente dall'omonimo, è passato a miglior vita nel '43, affondato, tra Durazzo e Brindisi, da un sommergibile britannico.
La nave indicata dal Ministro Prestigiacomo nella conferenza stampa di ieri (nella foto 2 l'immagine audiometrica del relitto di Cetraro), durante la quale ha informato l'opinione pubblica delle ricerche effettuate dalla Nave Oceano, è andata a fondo, secondo i dati forniti dal Ministro, dove si credeva fosse la Cunsky. Ma anche questo dato, è da valutare con attenzione. Infatti, secondo due siti web (www.wrecksite.eu e www.uboat.net), le coordinate che segnano il punto esatto della nave affondata sono a 15 miglia dalla costa di Belvedere (latitudine 39° 32'0x'' N - longitudine 015°42'0x'' E) e non 11 come nel caso di Cetraro. E neanche le misure corrispondono. La nave di Cetraro è lunga 103, mentre la "Catania" del 1917 misura 95,8x13x5,5.

Commenti

  1. Anche noi stiamo effettuando una ns. indagine e le ns. conclusioni collimano con le sue.

    Quella del 1943 non può essere.

    su www.theshipslist.com appare come il Catania varato nel 1906 e venduto nel 1912 alla SNSM.
    ecco il link:
    http://stevemorse.org/swiggum/swiggum.php?fleetKind=exact&fleetMax=&fleeturlKind=exact&fleeturlMax=&shipKind=contains&shipMax=catania&sailedKind=between&sailedMin=&sailedMax=&offset=1&pagesize=50

    Cmq lunghezza e latitudine non collimano.

    Appare molto chiaro che hanno scelto il Catania per coprire malefatte più recenti...

    pubblicizzerò il suo post nel nostro sito...

    eventualmente ci scambiamo i dati...saluti

    RispondiElimina
  2. Cmq dalla rilevazione audiometrica sembra proprio che non sia quella del 1943.

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.