Valle Oliva contaminata. AdP recrimina per la seduta di consiglio negata

Da AdP riceviamo e pubblichiamo

AIELLO CALABRO -  “La sensibilità politica e amministrativa verso tematiche di grande attualità e di penetrante impatto sociale non ha diritto di cittadinanza nel comune di Aiello Calabro”. È quanto affermano i consiglieri comunali del gruppo di Alleanza di Progresso del consiglio comunale di Aiello Calabro. “Avevamo chiesto la convocazione di un consiglio comunale straordinario e pubblico per affrontare la delicatissima questione della presenza di inquinanti radioattivi nel Comune di Aiello Calabro ed il sindaco, forse ancora animato da sentimenti di ostilità che ha manifestato nella campagna elettorale, appigliandosi a beceri formalismi non ha convocato il consiglio da noi sollecitato. Veniamo ora a conoscenza dell’apprezzabile iniziativa del Sindaco di San Pietro in Amantea che, denotando uno spirito democratico e attento alle problematiche serie che affliggono il nostro territorio, ha fatto quanto l’oscurantista pensiero del Sindaco di Aiello ha impedito di realizzare”. 

Gruppo Consiliare 
“Alleanza di Progresso per Aiello”

Commenti