Campagna elettorale alle porte e prime avvisaglie di "manifesto selvaggio"



Mancano una ventina di giorni alla presentazione delle liste e poco meno di due mesi alle consultazioni provinciali e comunali e già vi sono (come si può vedere dalle foto) le prime avvisaglie di "manifesto selvaggio". Una pratica da condannare, quale che sia il politico pubblicizzato, tanto di destra, di centro, di sinistra. 
Ci auguriamo che, quando i manifesti siano affissi fuori dagli spazi previsti, gli uffici affissione dei comuni - e nel nostro caso, quello di Aiello Calabro - provvedano tempestivamente a rimuoverli e a comminare eventuali sanzioni a chi trasgredendo sporca gli spazi di tutti i cittadini. Sarà davvero così?

Commenti