Il presepe di Mastro Peppino Curcio ad Amantea


AMANTEA – È un appuntamento oramai divenuto tradizionale quello del presepe di mastro Peppino Curcio. Da quaranta e passa anni, questo artigiano di Amantea, passati tra cartoni, sugheri, cartapesta, legno, colori, creta e “pacche, mini congegni, riesce ad allestire, sempre con una passione che non lo abbandona mai, una tra le più belle e suggestive rappresentazioni della Natività di tutto il circondario.
Curcio non si stanca di questo suo hobby che lo accompagna per buona parte dell’anno. E alla fine del lavoro non può che essere orgoglioso della sua creatura. Già da qualche anno, nell’attuale sede, il presepe è stato ampliato ed è metà di tanti visitatori.
L’opera di Curcio, per chi intendesse visitarla, si trova in località S. Maria (Largo S. Croce), e vi si accede da una stradina su via Dogana (orari di apertura 10 –13 e 15 – 21).
Ogni singolo pastorello, ogni casetta, ogni scena rappresentata è forgiata dalle mani sapienti di questo artigiano, giorno dopo giorno, con dedizione e lavoro certosino.
Per la giornata dell’Epifania è prevista una santa Messa all’interno del Presepe e l’estrazione della riffa che ha come premi alcune Natività realizzate dall’artigiano amanteano.

Commenti