Frana sul parcheggio del Calvario. Alleanza di Progresso interroga il sindaco Perri


AIELLO CALABRO – La frana sul parcheggio pubblico (nella foto), verificatasi la sera del 16 gennaio scorso, e che solo per un caso fortuito non ha provocato una tragedia, è diventata argomento di discussione tra la popolazione. Non poteva non generare un intervento di natura politica che si è tradotto in una interrogazione a risposta scritta che Alleanza di Progresso ha appena rivolto al sindaco Gaspare Perri. 
Nel documento, l’opposizione consiliare chiede di sapere, in buona sostanza, se da parte dell’attuale amministrazione, in questo caso specifico, sia stato fatto tutto il possibile per non mettere a repentaglio la sicurezza e l’incolumità dei cittadini. La questione, d’altronde, era già stata sollevata un paio di anni fa nella seduta di Consiglio comunale in cui si decise la costruzione del parcheggio. In quell’occasione, ricordano i consiglieri di minoranza, AdP chiese di verificare le condizioni del terreno sul quale sarebbe dovuto sorgere il parcheggio, terreno peraltro ritenuto franoso dagli ex proprietari che si opponevano all’esproprio.
Su queste premesse, AdP imposta la richiesta di chiarimenti al sindaco. In particolare, Michele Bruni e sodali chiedono di sapere: “cosa è stato fatto per verificare l’eventualità di rischi di frane sul terreno dove è poi stato costruito il parcheggio?; è vero che al Comune è stata protocollata una lettera-diffida sulle responsabilità di eventuali frane in località “Calvario”?; con quale fondi verranno effettuati i lavori di consolidamento del costone roccioso che è crollato?; ci sono responsabilità che possono essere addebitate alla Ditta che ha eseguito i lavori?; e nel caso, così come è previsto dalla normativa vigente, cosa intende fare l’Amministrazione Comunale per rivalersi dei danni subiti sulla Ditta che ha eseguito i lavori?”
Una serie di risposte che anche la cittadinanza attende di conoscere.

Commenti