Commemorazione della giornata dei Caduti. A novanta anni dalla fine della Grande Guerra


AIELLO CALABRO – La comunità locale ha commemorato, assieme alle scuole ed alle autorità civili e militari, la giornata del 4 novembre dedicata ai caduti di tutte le guerre.
La cerimonia di questo 90° anniversario della fine della Grande Guerra è iniziata, come di consueto, con la Santa Messa officiata in Santa Maria Maggiore dal parroco don Ortensio Amendola, ed è proseguita con la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti.
“Nel ricordare i caduti di tutte le guerre, ripensiamo – ha detto il sindaco Perri nel suo discorso rivolto agli studenti locali – al nostro fondamentale dovere di oggi: difendere libertà e pace”.
“Perseguendo una logica di recupero delle memoria storica di eventi che ci hanno visti tragicamente protagonisti – ha aggiunto il primo cittadino -, mai come in questo momento bisogna ricordare alle giovani generazioni che alla brutalità delle guerre bisogna sostituire la forza della ragione”.
Perri, alla fine dell’intervento, ha pure comunicato che non appena saranno disponibili le necessarie risorse finanziarie, il comune provvederà a sostituire le rovinate tavole in materiale lapideo sulle quali sono incisi i nominativi dei tantissimi caduti della cittadina.

Commenti