Prosegue l'agosto aiellese

AIELLO CALABRO – Proseguiranno ancora sino al 20 le serate dell’agosto aiellese, organizzate da Comune, Centro Anziani e Anspi.
Un mix di musica, teatro e solidarietà i diversi appuntamenti che si sono svolti sinora nella bella piazza Plebiscito.
Da segnalare, per il gradimento ottenuto dal pubblico, la Cover di Vasco Rossi “Etilico 69”, le commedie “U testamientu du zu Nicola” (rivisitazione di Gisa Guidoccio di una opera di Franco Barca) messa in scena dalla Compagnia Teatrale Aiellese; “La Fortuna con la F maiuscola” di De Filippo e Curcio rappresentata dall’Associazione Culturale Aprustum; ed il concerto di Verdiana che ha cantato un vasto repertorio di Mina.
Particolare interesse hanno ricevuto le iniziative solidali per le quali si è impegnato in prima linea il Centro Anziani della cittadina, che ha promosso prima una fiaccolata per la Pace e poi l’iniziativa “Dai una mano a tuo fratello” con stand di cucina, mercatino dell’usato, animazione per bambini in compagnia della “Ludus in Fabula”, il cui ricavato è destinato a favore delle missioni FSCG in Romania e per l’Associazione “Camminiamo insieme per l’Uganda”.
Seguito di appassionati anche per il torneo del formaggio, antico gioco medioevale di lunga tradizione paesana, che si svolge tutti i pomeriggi, sino al 19, in località Pucchia.
Tra gli altri appuntamenti ancora in programma, il concerto con l’Orchestra Fiati della Provincia di Cosenza previsto per stasera (14 agosto); il Musical “San Francesco di Paola e l’Agnellino Martinello”, una produzione 2007 che il circolo Anspi “Insieme si vince” replicherà il 16. E ancora, teatro per il 17 in compagnia dell’Associazione Donne Serrapedace e Più che presenterà la Commedia in vernacolo “A Ciarra e ru casatu”; una noche cubana per il 18 e danza il 19 con la scuola Tersitore di Grimaldi; ed infine, per il 20, una intera giornata dedicata a i Bambini con la Ludus in fabula.
Da stabilire le date per il recupero dello spettacolo rinviato “Che vuole questa musica stasera” di e con Francesco Occhiuzzi; e della presentazione del “Piccolo Vocabolario del Dialetto Aiellese” di Gaetano Coccimiglio e Pietro Pucci.
In relazione al cartellone estivo, non manca qualche spunto polemico. In un comunicato, l’Udc locale mette in risalto la propagandata collaborazione della Pro loco alle varie iniziative. “La domanda che noi ci poniamo insieme a numerosi cittadini – scrivono nella nota - è in che modo una Pro loco dove il presidente è dimissionario, senza un collegio sindacale, una sede, un direttivo, ed in piena fase di rinnovamento dei vari organi statutari abbia contribuito alla realizzazione dei vari eventi!”.

Commenti