Pro loco, un passo avanti

AIELLO CALABRO – È stato un incontro costruttivo, di superamento delle polemiche che hanno caratterizzato gli ultimi mesi della vita associativa della Pro loco cittadina.
L’assemblea tenutasi mercoledì scorso, a cui ha presenziato Domenico Bloise, presidente regionale dell’Unpli, l’associazione che riunisce le Proloco italiane, ha registrato infatti un passo in avanti, atteso da più parti, per rimettere in moto l’associazione turistica, inattiva da diverso tempo.
Bloise ha spiegato ai presenti, molti dei quali giovani e giovanissimi, il ruolo importante e molte volte sacrificato delle Pro loco, spesso con le casse asfittiche e con esigui finanziamenti da parte pubblica, nella costruzione dei sistemi turistici locali e nel miglioramento della qualità della vita della comunità di riferimento. Particolare attenzione durante il rendez-vouz è stata data ai prossimi cambiamenti delle associazioni che opportunamente (come peraltro ha già fatto da un paio d’anni la stessa Unpli) dovranno rivisitare i propri statuti – ispirati alle datate leggi regionali 13/85 e 5/95 – per consentire l’iscrizione all’Albo nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale istituito dalla Legge 383/2000, e quindi usufruire dei benefici finanziari previsti, come nel caso del 5 per mille. Un aspetto della questione che verrà messo a fuoco in particolare modo domenica prossima durante l’assemblea regionale dell’Unpli che si terrà ad Amantea.
Per quanto riguarda invece le questioni casalinghe del sodalizio locale, Bloise ha suggerito i diversi passaggi a cui ottemperare, peraltro previsti dal vigente statuto. Come auspicato, la ragione ed il buon senso hanno prevalso nell’orientamento di soci e simpatizzanti. Il tesseramento che scadeva il 23 luglio ora proseguirà per tutto il mese di agosto dando la possibilità di aderire a molti altri cittadini che lo vorranno fare, e quindi a settembre - con le idee più chiare sui piani futuri che dovranno guidare l’azione della Pro loco - giungere al rinnovo degli organismi sociali.

Commenti