Pro loco, tesseramento e polemiche

AIELLO CALABRO – Dopo un lungo periodo di polemiche relative alla quasi o nulla attività della Pro Loco cittadina è stata avviata già da qualche giorno la campagna tesseramenti che proseguirà sino al prossimo 23 luglio.
Tutti i cittadini che volessero aderire all’associazione turistica, ferma al palo oramai da anni, possono richiedere l’iscrizione rivolgendosi al presidente uscente Venanzio Magli, a Luigi Zagordo, che riveste la carica di assessore comunale al ramo, oppure a Salvatore Guzzo e Oreste Cuglietta. La quota di 10 euro, da versare all’atto dell’iscrizione, darà la possibilità di partecipare, votare e candidarsi per il rinnovo delle cariche sociale che dovrebbe avvenire nel corso dell’assemblea del prossimo 28 luglio.
Ora però che sembra riaprirsi l’agibilità democratica all’interno di una associazione che per gli scopi statutari riveste una importanza vitale per la organizzazione turistica della comunità, rimangono ancora da risolvere alcune questioni sollevate in precedenza da più parti e soprattutto dal Movimento dei giovani Udc locali. Si tratta, in particolare - come chiede un gruppo di simpatizzanti che non vedendo evasa la richiesta verbale avanzata i principi di luglio, ha deciso di inviare una lettera al presidente dimissionario, e per conoscenza a quello regionale Unpli ed al sindaco di Aiello - di poter visionare i bilanci degli ultimi 5 anni di attività e i vari libri e registri dell’associazione. Una documentazione che i firmatari della missiva chiedono di avere presto e comunque prima delle elezioni di presidente, consiglio direttivo e collegio sindacale.
In ogni modo, quali che siano le risultanze dell’assemblea del 28 luglio, giusto in piena estate inoltrata, quasi certamente, l’inizio dell’attività della rinnovata Pro loco non potrà che slittare al prossimo autunno-inverno. Ci dovrà essere il tempo necessario – come è opinione diffusa - per strutturare il sodalizio internamente cercando di coinvolgere il più possibile la comunità; e ci dovrà essere il tempo necessario per lavorare ad una programmazione seria e capace di far conoscere al meglio pregi e virtù del piccolo e antico paese.

Commenti