Conclusa la festa in onore della Madonna delle Grazie 2008

AIELLO CALABRO – La Madonna, dopo la breve trasferta in paese, ospitata nella chiesa Matrice, è ritornata nella sua Cappella Cybo. La festa che la comunità dedica alla Madre di Gesù – da secoli appuntamento di fede e tradizione molto avvertito dai fedeli della cittadina e del circondario - è un momento tra i più importanti della vita del paese: ne scandisce il tempo.
Quella appena conclusa ha registrato, durante la processione notturna che dall’ex Convento si snoda verso il centro abitato, la presenza di migliaia di persone. Il carro floreale con la Statua di Maria, accompagnata dalle preghiere della folla e dalle musiche della banda Curcio di Amantea, ha attraversato il solito percorso segnato da luminarie, e arricchito quest’anno oltre che dalla scenografica luminescenza del vecchio castello, anche da quella del colle S. Elia. La festa è essenziale. Non è un appuntamento da ricordare per gli spettacoli di intrattenimento musicale. Ma la bellezza e la suggestione che se ne traggono nel partecipare a queste prime due giornate di luglio sono sempre molto forti e coinvolgenti.
Soddisfazione per come si sono svolti i festeggiamenti un po’ da ogni parte verso chi, a vario titolo (parrocchia, suore, amministrazione comunale, e soprattutto gruppi di volontari), ha collaborato alla riuscita delle celebrazioni.

Commenti