Uno e due luglio, Aiello in festa per la Madonna delle Grazie

AIELLO CALABRO – Domani e dopodomani, Aiello è in festa. La Comunità, da tanti secoli, il primo ed il due di luglio celebra la Madonna delle Grazie. Un appuntamento con la fede e con la tradizione molto sentito dai fedeli della cittadina e del circondario tutto. Per questa occasione, ritornano pure diversi emigrati che hanno ancora nel cuore un forte sentimento devozionale.
Nel segno della consuetudine il programma religioso e le iniziative civili. Quello di stasera però è e resta il momento più atteso, perché la bella statua della Madonna, che per tutto l’anno è custodita nella Cappella Cybo dell’ex Convento degli Osservanti fuori le mura, viene portata in paese in processione notturna, per rinnovare l’antico desiderio degli aiellesi di ospitare la Vergine delle Grazie nella chiesa Matrice di Santa Maria Maggiore. Una processione suggestiva e semplice in cui Maria su un carro floreale raggiunge il centro abitato accompagnata da migliaia di persone lungo un percorso di luminarie. Un rito che si ripete per rievocare il trasporto miracoloso di qualche secolo fa, su un carro trainato da buoi, di un affresco raffigurante la Madre di Gesù, dal vecchio Convento di località Piano della Fontana a quello attuale dove le parti architettoniche furono rimontate nel 1735.
Domani sera dunque, addobbato di tutto punto, con luci e fiori, grazie al contributo dell’Amministrazione comunale e soprattutto al lavoro di diversi gruppi di volontari, a quali la comunità deve essere grata per quanto fanno anno dopo anno, il paese accoglierà ed ospiterà la Madonna.
Da segnalare, per quanto riguarda il programma religioso del primo luglio, oltre alla imperdibile fiaccolata notturna, la veglia e la contemplazione della Vergine (alcuni osservano il digiuno per tutto il giorno e si ritirano in preghiera presso la chiesa del Convento). Per giorno due invece, Sante Messe e processione per le vie del paese in mattinata; mentre nel pomeriggio, S. Rosario, Benedizione eucaristica e processione di accompagnamento della Madonna alla Cappella Cybo.

Commenti