Pro Loco: formalizzate le dimissioni del presidente Venanzio Magli

Il presidente della Pro Loco, in carica oramai da diversi anni, ha formalizzato le proprie dimissioni con una lettera inviata al sindaco della cittadina, e all’Unpli Calabria. Dopo una lunga sequela di polemiche sull’associazione turistica, relative allo stato perdurante di inattività, la situazione di impasse sembra andare verso una risoluzione.
La gestione dell’uscente Venanzio Magli - a parte gli ultimi anni in cui il sodalizio è rimasto inoperoso per diverse ragioni non da imputare alla sola responsabilità del presidente – vanta tuttavia alcune buone iniziative che avevano fatto registrare il gradimento dei turisti e dei residenti. A cominciare da alcune manifestazioni come “Casellone sotto le Stelle”, una sagra di tipicità locali in notturna ambientata nei chioschi attrezzati di bosco Faeto; o come anche la partecipazione al progetto Unpli “l’Arcobaleno della Storia” che ha visto l’impiego in attività culturali di qualche giovane del posto nel servizio civile.
Nonostante le critiche, però, per Magli il bilancio della sua gestione è quindi da considerarsi positivo. Tra i traguardi importanti raggiunti, che nella missiva non manca di evidenziare, c’è per esempio la presenza della Pro Loco aiellese tra i componenti dei Comitati Provinciale e Regionale dell’Unpli.
Registrate le dimissioni, ora in molti si chiedono quali saranno le prossime tappe per far ripartire e far funzionare al meglio l’associazione senza perdere altro tempo. Intanto, come ci ha annunciato il presidente dimissionario, entro qualche giorno sarà convocata una riunione di soci e simpatizzanti, alla presenza di un responsabile Unpli, per prendere atto delle dimissioni e aprire la nuova campagna tesseramenti. E magari, nel contempo, indire da subito la data della l’assemblea generale dei soci per procedere all’elezione dei nuovi organi sociali e a quant’altro necessario.

Commenti