Atti pubblici su Internet

Qui di seguito, pubblichiamo un post tratto da Amantealive. Parla della prossima pubblicazione degli atti pubblici del Comune di Amantea sui siti web della cittadina rivierasca. Crediamo che l'iniziativa - se e quando sarà effettivamente realizzata - sia un esempio di democrazia e trasparenza che - anche - il comune di Aiello Calabro, sprovvisto di un sito web ufficiale funzionante (eccetto che per il dominio pagato da anni inutilmente), possa e debba seguire, magari utilizzando per lo scopo anche questo Blog ed il Sito web AielloCalabro.Net.

Atti pubblici online, piccoli passi verso una grossa conquista

FONTE AmanteaLive
di Antonello Zaccaria (del 07/05/2008 @ 09:00:33)
Il Comune di Amantea è disponibile ad accogliere una proposta di 4 webmaster locali
Si è svolto martedì sera l’incontro tra gli amministratori municipali di Amantea e i promotori della proposta-appello per una migliore divulgazione degli atti pubblici sul web, considerata l’inesistenza, attualmente, di un sito istituzionale in grado di soddisfare le esigenze di informazione di cittadini impossibilitati a recarsi in Comune e a leggere cosa sta scritto in bacheca. Coordinati dal proponente l’iniziativa, Antonello Zaccaria, i webmaster Rocco Sicoli (www.amantealive.it), Stefano Caruso (www.amanteaonline.it), Pino Del Pizzo (www.amantea.info e www.amanteaninelmondo.info) e Antonio Cima (www.borgochianura.it) hanno cominciato un dialogo con sindaco e assessori per trovare una soluzione al problema di accedere, ad ogni orario ed in qualunque posto ciascuno si trovi, alle delibere di Giunta e Consiglio, ai verbali del civico consesso, alla modulistica, alla visione di bandi e quanto altro costituisca un’informazione istituzionale che sia di utilità al cittadino residente, non residente e al turista.
Il dialogo è stato aggiornato a prossima data, considerato che bisogna porre attenzione estrema all’autorizzazione alla pubblicazione dei dati cosiddetti “sensibili”, ovvero la privacy degli individui. Si tratta di stabilire criteri per autorizzare i dirigenti di ogni settore comunale a inoltrare ai webmaster dei documenti in cui, quanto scritto, non leda la dignità di una persona. Un esempio? Delibere in cui si proceda all’assegnazione di contributi in denaro o agevolazioni a persone in difficoltà economica o penalizzate da un handicap. Sono passaggi, questi, che devono esser trattati con tutta la delicatezza e la sensibilità che il caso richiede, pertanto amministratori e burocrati dovranno istruirsi e muoversi come la Legge e, in alcuni casi, la morale, impongono.
Il coordinatore dell’iniziativa
Antonello Zaccaria

Commenti