AdP interroga il sindaco su strade dissestate e lavori pubblici

Dopo un periodo di apparente inattività politica, Alleanza di Progresso per Aiello, il movimento e gruppo consiliare di opposizione, ritorna a pungolare l’Amministrazione comunale guidata da Gaspare Perri. La tematica sulla quale la minoranza richiama l’attenzione del governo locale è lo stato dell’arte delle strade del territorio comunale.
«Da tempo ormai – scrive AdP in una interrogazione al primo cittadino -, ci giungono segnalazioni da molti cittadini che lamentano il pessimo stato del fondo stradale di alcune arterie viarie di primaria importanza. In effetti ci troviamo di fronte ad una situazione che sta degenerando, una situazione che può produrre danni ai veicoli in circolazione e, soprattutto, mette a repentaglio la stessa sicurezza dei cittadini. Sicuramente questa realtà, in parte condizionata dalle cattive condizioni atmosferiche, nasce – fanno notare gli aderenti al movimento politico - dalla scarsa manutenzione, da lavori mal eseguiti e da opere pubbliche già programmate che non sono ancora iniziate o che non sono mai state completate».

Alla constatazione della situazione precaria in cui versano alcune arterie, AdP fa seguire la richiesta di una ricognizione complessiva e “gira” a Perri alcune delle segnalazioni fatte dai cittadini che riguardano le strade dissestate di Casaline-Persico; Cannavali-Provinciale e Bocca di Colle-Calendola. Ed infine, la strada Fondo Valle Olivo da Aiello ad Amantea «che è una arteria provinciale per la quale è però urgente – dicono - chiedere alla Provincia un intervento di manutenzione straordinaria».
Ma la missiva dell’Opposizione si occupa anche di opere pubbliche attualmente in fase di realizzazione che per AdP «non rispettano il crono-programma di completamento dei lavori che ci è stato rappresentato nella positiva riunione congiunta delle Commissioni Consiliari tenuta nel mese di luglio u.s.».
Nello specifico segnalano: a) i lavori sulle case comunali di Patricello, per i quali era prevista l’immediata fine della terza fase e il completamento, entro fine 2007, del quarto lotto; b) il marciapiede del rettilineo della “Porta” che è inutilizzabile sia perché manca l’illuminazione (opera a carico dell’Amministrazione Comunale), sia per il mancato completamento del raccordo con la strada provinciale che rappresenta un grave rischio per le auto in transito; c) la mancata consegna della Caserma del Corpo Forestale che era prevista entro fine anno; d) i lavori del cimitero che, dopo la consegna, non sono ancora iniziati.
Le domande sono state poste. Ora, si attendono quali saranno le spiegazioni e le risposte dell’Amministrazione comunale.

Commenti