Un mistero le sorti della Proloco

Sono passati alcuni mesi da quando la stampa locale aveva messo in evidenza l’annosa inoperosità della Pro Loco, facendosi nel contempo auspice della rinascita. C’era stato, in verità, anche un sollecito scritto ai vertici della associazione da parte del sindaco Perri che aveva ottenuto una convocazione dell’assemblea dei soci e simpatizzanti poi andata deserta perché non era stata adeguatamente pubblicizzata e quindi rinviata sine die.
Ancora, a distanza di settimane, nulla si sa del destino di questa associazione il cui fine precipuo è la cura dell’immagine turistica della cittadina, la promozione di iniziative, l’organizzazione di manifestazioni, la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, architettonico e ambientale, ma anche quello di migliorare la qualità della vita della comunità.
Allo stato, dunque, con la stagione estiva iniziata, non sembra esserci nessun segno concreto di vedere rinnovati gli organi sociali e di attendersi, di conseguenza, una adeguata programmazione turistico-culturale per i cittadini e i visitatori.

Commenti