San Geniale 'e vutu 5 febbraio 2015. Il 27 gennaio inizia il novenario

Per ricordare. Tra fede e memoria storica...

Il 1783 è l’anno del terremoto che sconvolge le Calabrie. Aiello, quel 5 di febbraio, è colpita solo in maniera lieve. Si registra solo la morte del castellano per il crollo dell’antico maniero.
Per lo scampato pericolo, la popolazione in segno di ringraziamento, di penitenza e di devozione verso il protettore San Geniale, volle fare pubblica processione e dare inizio alla festa ex voto, che si innesta su un precedente ex voto del 1623 consacrato all’Immacolata.
Qui diversi post sull'argomento_

Commenti

  1. "Se le continue piogge dirotte danneggiavano le nostre campagne, implorato il patrocinio di S. Geniale, la serenità ci avemmo; se la siccità, nella grande estate, disseccava le campagne e rovinava la industria del grano d'India, a Lui corremmo per la pioggia, e la ottenemmo".
    Dal manoscritto di Gaetano Maruca su S. Geniale martire Patrono di Aiello

    RispondiElimina

Posta un commento

Salve. Grazie per il commento.
Il curatore del Blog fa presente che non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori. I commenti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o contenenti dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy, verranno cancellati.